Vulcano Tonga, assieme agli aiuti umanitari per lo tsunami arriva il Covid

Alla popolazione è stato chiesto di restare a casa

Vulcano Tonga, assieme agli aiuti umanitari per lo tsunami arriva il Covid
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 2 Febbraio 2022, 17:01 - Ultimo aggiornamento: 17:28

Tonga, l'isola colpita dallo tsunami lo scorso 15 gennaio, oggi è entrata in lockdown, dopo che nell'arcipelago, che fino al mese scorso risultava Covid-free, sono stati registrati in tutto 5 casi. Lo ha annunciato il premier Siaosi Sovaleni, precisando che i primi due uomini contagiati lavoravano al porto della capitale Nukùalofa, dove sono giunti gli aiuti umanitari a seguito della devastante eruzione del vulcano Hunga Tonga-Hunga Hàapai, avvenuta il 15 gennaio. La situazione, ha precisato, verrà rivalutata ogni 48 ore in base all'evoluzione della situazione sanitaria.

Fino a prima dell’eruzione del vulcano sottomarino, che il mese scorso ha provocato un’onda anomala nel Pacifico meridionale, la cinquantina di isole abitate di questo piccolo stato della Polinesia erano riuscite a rimanere libere dal coronavirus: un po’ per l’enorme distanza che le separa dal resto del mondo, riducendo i contatti con l’esterno, un po’ per le rigide misure applicate, fra cui tre settimane di quarantena sotto controllo per qualunque viaggiatore in arrivo.

Omicron sbarca nei paradisi Covid-free del Pacifico: Kiribati e Samoa in lockdown dopo i primi contagi dall'estero

Intanto l'Australia prende le distanze e nega che la sua nave da guerra Hmas Adelaide giunta sull'isola per soccorrere la popolazione colpita sia responsabile del focolaio. Il capo delle Forze di difesa australiane, il generale Greg Bilton, ha affermato che la diffusione del coronavirus a Nukùalofa «non sembra essersi originata dall'Adelaide». Ma tutto è partito dal contagio di due lavoratori del porto di Nukùalofa, come spiegano le autorità locali. Bilton ha ammesso che sulla nave da guerra sono stati segnalati 51 casi di Covid-19 tra i suoi 630 membri dell'equipaggio da quando ha lasciato Brisbane il mese scorso, ma ha attraccato in un'area diversa del porto da dove stavano lavorando i due uomini risultati positivi.

Per il ministro della Salute di Tonga, Saia Piukala  l'obiettivo è ora quello di tracciare i contatti, mentre alla popolazione è stato chiesto di restare a casa. Tonga ha mantenuto chiuse le sue frontiere dal marzo del 2020 e ha attivato una campagna di vaccinazione contro il coronavirus che ha raggiunto oltre l'83 per cento della sua popolazione.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA