Pezzotto, come funziona la tv pirata: abbonamento mensile, chat segrete e canali illimitati

Mercoledì 18 Settembre 2019
Pezzotto, ecco come funziona la tv pirata: abbonamento mensile, chat segrete e canali illimitati

La battaglia al "pezzotto" continua fra sequestri, multe e arresti. Le stime ufficiali parlano di circa 2 milioni di telespettatori, ma in realtà coloro che guardano Sky, Dazn e Netflix attraverso le famigerate Iptv pirata potrebbero essere molti di più. Ma come funziona, concretamente, il "pezzotto"?

LEGGI ANCHE Pirateria tv, chiusa Xtream Codes. Settecentomila clienti italiani rischiano multa da 25.000 euro
 

Innanzitutto bisogna sottoscrivere un "abbonamento". Si va dai 10 ai 15 euro al mese, da pagare solitamente attraverso una ricarica Postepay o Paypal. Di solito si accede al servizio tramite passaparola, reale o su internet, dove esistono blog dedicati e chat segrete che fungono da vero e proprio servizio clienti. All'abbonato viene fornito un set-top-box, una "scatoletta" connessa a internet che, collegata alla tv, dà accesso illimitato a tutti i canali.

LEGGI ANCHE Pirateria tv, chiusa Xtream Codes. Settecentomila clienti italiani rischiano multa da 25.000 euro
 

 

Il segnale arriva da "centrali operative" in piena regola, che trasmettono il flusso audio-video ai propri clienti attraverso la tecnologia Iptv. Non a caso, nei vari sequestri compiuti in giro per l'Italia, sono stati trovati individui in possesso di decine e decine di decoder Sky, che servivano appunto per "trasmettere" la tv satellitare ai propri clienti.  

Ultimo aggiornamento: 15:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma