Festa Inter, Sala: «Festeggiamenti a San Siro? Una buona soluzione per evitare assembramenti»

Festa Inter, Sala: «San Siro una buona soluzione»
3 Minuti di Lettura

Il sindaco Sala l'ha definito «sabato caldino» ma nessuno a Milano vuole rivedere le scene dell'immediato post-scudetto dell'Inter di una settimana fa. Ma nelle ultime ore sono arrivati appelli alla responsabilità da tutti i coinvolti, anche dalla Curva Nord nerazzurra che ha annunciato rispetto delle normative anti-Covid prima della partita di domani alle 18 contro la Sampdoria. «Dare ai tifosi dell'Inter uno spazio grande come San Siro mi pare una buona soluzione», ha detto il sindaco a margine dell'intitolazione del comprensorio scolastico Maffucci a Ermanno Olmi. 

Filippo Magnini alla festa dell'Inter in piazza Duomo, la foto fa il pieno di insulti e rimuove il post

L'APPELLO DELLA NORD - Domani tremila tifosi accoglieranno fuori San Siro l'arrivo della squadra, ma lo farà in un'area di 15 mila metri quadrati e dopo che sono stati proprio gli ultras a spiegare le modalità per partecipare. «Distanziamento e mascherina sono alla base di quanto programmato. Quindi tanto entusiasmo ma altresì disciplina ed ordine», le indicazioni dettate dalla Curva su Facebook. «Il ritrovo sarà a San Siro sabato alle 14 ma vogliamo che evitabili cali di attenzione possano darci problemi in vista della vera festa regina che stiamo andando ad organizzare in occasione dell'ultima giornata di campionato (23 maggio)», prosegue la Curva, che poi spiega: «Per la partita contro la Sampdoria vogliamo celebrare la squadra accompagnandola fino all'ingresso dentro lo stadio. Un muro di colore e passione da lasciare senza fiato - si legge nel messaggio -. L'appello è rivolto a tutti gli interisti, senza alcuna preclusione e chi non dovesse trovar posto sotto la Nord è invitato a disporsi lungo via Caprilli da dove passerà comunque la squadra. Dopo il passaggio dei pullman ci disperderemo per andare a seguire la partita ognuno dove meglio crede». Per la festa vera e propria dell'ultima giornata di campionato c'è tempo. E anche Sala lavora a una soluzione che permetta i festeggiamenti in sicurezza.

LA PREFETTURA - Dopo le tensioni e le polemiche per la festa in piazza Duomo di domenica scorsa, la stessa Prefettura di Milano ha tenuto a precisare che per domani non è prevista una vera e propria festa scudetto, che invece sarà promossa dalla stessa Inter, quando le condizioni sanitarie e le norme lo consentiranno. «La tifoseria organizzata - fa sapere la prefettura - ha tuttavia preavvisato per una manifestazione di sostegno ai giocatori in prossimità dello stadio Meazza e si è impegnata ad osservare le disposizioni indicate dal questore e quelle previste dalle norme anticovid. Eventuali violazioni saranno rigorosamente sanzionate».

 

Venerdì 7 Maggio 2021, 10:55 - Ultimo aggiornamento: 10:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA