Incendio sul monte Saretto a Sarno, la confessione del 16enne: «La notte non dormo, mi scuso con tutti»

Mercoledì 25 Settembre 2019
video
3

La confessione di uno dei ragazzi che hanno appiccato il fuoco sul Monte Saretto, a Sarno (Salerno). Il giovane si dice pentito, chiede scusa e dice di non dormire per la paura. «Per colpa mia hanno evacuato anche mia nonna, ho distrutto l'ambiente. Sono a disposizione per aiutare a rimettere a posto le cose». I copevoli dell'incendio sono tutti giovanissimi. Le indagini dei carabinieri Reparto Territoriale di Nocera Inferiore con il supporto della Stazione carabinieri forestale di Sarno, hanno consentito di focalizzare l'attenzione su sei giovani, cinque dei quali minorenni, già identificati e le cui posizioni sono rispettivamente al vaglio della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Salerno e della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Gli elementi raccolti, derivanti da rilievi tecnici effettuati sul territorio, il sequestro di alcuni oggetti rinvenuti presso le abitazioni e le dichiarazioni rese hanno consentito di individuare il gruppo di ragazzi, tutti del posto, come autori dell'incendio. Le responsabilità individuali sono ora oggetto di verifica al pari del movente.

Video di Rossella Ligouri

Ultimo aggiornamento: 13:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA