Un boato e poi le fiamme alla Croce Rossa: ustionato un volontario e distrutta un'ambulanza

Giovedì 14 Marzo 2019
Un boato e poi le fiamme alla Croce Rossa: ustionato un volontario e distrutta un'ambulanza

Un'ambulanza distrutta dalle fiamme e un volontario della Croce rossa è rimasto ustionato, e poi le fiamme hanno divorato anche la pensilina e parte dell'edificio che ospita la Cri. Il furioso incendio si è scatenato stamani nella sede della Croce rossa di Padova. Erano circa le 6:45 quando è scoppiato il rogo. Tra le primissime ipotesi è stata formulata anche quella di un possibile corto circuito elettrico.

La casa si incendia, lui si lancia tra le fiamme: «Devo salvare il cane, è parte della famiglia»
 

Lo scoppio che si è sentito è dovuto ad alcuni dispositivi medici sotto pressione che sono esplosi nell'incendio. Il boato ha creato una certa apprensione.

Ultimo aggiornamento: 13:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Gli strapperei le braccia»: Dessì e la cura al malaffare

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma