Gara tra auto con la 500 del nonno, 21enne travolge e uccide un netturbino: arrestato

Mercoledì 5 Dicembre 2018
Folle gara tra auto a Pozzuoli, 21enne travolge e uccide un netturbino: arrestato

È stato arrestato la scorsa notte dai carabinieri di Pozzuoli il 21enne che, in una folle gara tra auto avvenuta sabato nel centro storico di Pozzuoli, ha provocato la morte di un operatore ecologico. Una morte assurda, quella del 62enne napoletano Alfonso Campochiaro, ammazzato sul colpo mentre si recava al lavoro a bordo del suo motorino. 

​L'uomo stava raggiungendo il porto di Pozzuoli come ogni mattina per imbarcarsi sul primo traghetto per Procida, dove lavorava, quando è stato travolto dalla Fiat 500 del giovane (di cui gli investigatori hanno fornito solo le iniziali del nome, C.D.), impegnato in una gara assurda con una Ford Fiesta di un coetaneo lungo le stradine flegree scambiate per un circuito di Formula 1. 
 


Il giovane arrestato, residente nel rione Traiano di Napoli, era a bordo dell'auto del nonno ed aveva accanto a sé la sua ragazza. Si era lanciato nella corsa spericolata con un altro giovane coetaneo, che era invece a bordo dell'auto della mamma. È accusato di omicidio stradale in concorso. Il gip ne ha disposto la custodia ai domiciliari, mentre l'altro giovane è indagato in stato di libertà per lo stesso reato. L'investitore dopo l'incidente è rimasto sul posto allertando i soccorsi e fornendo ai carabinieri una versione dell'accaduto che è stata ritenuta di comodo dai militari.

L'altro giovane, dopo essersi allontanato, è tornato sul luogo dell'incidente assistendo a tutte le operazioni, ma rimanendo in disparte. Ai militari della caserma flegrea, però, la dinamica fornita dall'investitore non è mai sembrata convincente. Per risalire alla verità sono stati passati al setaccio i sistemi di videosorveglianza dell'area tra il centro storico e la litoranea di via Napoli. Sono state ricostruite tutte le fasi che hanno preceduto l'impatto, avvenuto alle 3.30.

Dai filmati si vede che le due vetture si affiancano e partono a tutta velocità da piazza della Repubblica, nel cuore del centro storico della città flegrea. Poi percorrono le stradine dell'angiporto e poi altre strade dove provano a superarsi a vicenda. La Fiesta evita uno scontro frontale con una vettura in senso opposto il cui guidatore, si vede distintamente dal filmato, aziona disperatamente gli abbaglianti per scongiurare l'impatto. Le due vetture, stando ai dati rilevati, sfrecciavano a 100 chilometri orari.

Ultimo aggiornamento: 20:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il pupo gioca a pallone il Natale costa 200 euro

di Mimmo Ferretti