Etna, continua l'eruzione: la terra trema ancora, cinque scosse nella notte

Martedì 25 Dicembre 2018

Prosegue anche il giorno di Natale l'eruzione dell'Etna con intenso sciame sismico annesso. Tra le decine di scosse di terremoto, ieri sera alle 20:26 l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ne ha registrata una di magnitudo 4 con ipocentro a soli 2 km di profondità ed epicentro 7 km a nordest di Ragalna, in provincia di Catania. Alle 17:50 se ne era registrata un'altra di magnitudo 4.3, con epicentro 6 km a ovest di Zafferana Etnea (Catania). Diverse anche le scosse di magnitudo 3. 

Aeroporto di Catania chiuso per l'eruzione dell'Etna

È stato riaperto, con limitazioni operative, l'aeroporto catanese di Fontanarossa che da ieri subisce chiusure dello spazio aereo. Per ora sono consentiti 4 movimenti aerei l'ora. Non ci sono partenze, quindi potranno arrivare quattro velivoli l'ora. Sono continuate intanto nella notte e anche in mattinata le scosse di terremoto sul vulcano registrate dall'Ingv. La zona dove i tremori sono maggiormente avvertiti è quella di Zafferana Etnea. Dalla mezzanotte sono state registrate 5 scosse, di cui due con epicentro Regalna (Catania).
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 16:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il mese più caldo in aeroporto: 140 mila viaggiatori ogni 24 ore

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma