Domenico Vitto, sindaco di Polignano, arrestato insieme a 10 persone. L'accusa: «Bandi di gara truccati»

Domenico Vitto
3 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Aprile 2022, 12:17 - Ultimo aggiornamento: 12:21

Domenico Vitto, sindaco di Polignano a mare, è stato arrestato. Oltre al primo cittadino, misure cautelari sono state spiccate anche nei confronti del vicesindaco Salvatore Colella, assessore ai lavori pubblici e verde pubblico, e numerosi dirigenti e funzionari della nota località turistica in provincia di Bari, e imprenditori. L'operazione della Guardia di Finanza di Monopoli è stata denominata Amici miei.

Consigliere comunale bestemmia durante una commissione da remoto, le scuse: «Un'esclamazione infelice»

Arresto sindaco Polignano a mare, i reati contestati

Viene contestato il concorso, a vario titolo, in una serie di reati contro la pubblica amministrazione e contro la fede pubblica: dalla turbata libertà degli incanti in forma aggravata, alla turbativa del procedimento di scelta del contraente nei pubblici appalti, da diversi falsi ideologici in atti pubblici, a fatti di peculato, di rivelazione del segreto d'ufficio, di omissione atti d'ufficio e di sub-appalto illecito. In totale sono 24 le persone indagate.

Gallipoli, Capodanno da brividi: tuffo nel mare cristallino

Le accuse 

Sarebbero state condizionate nove procedure di gara, relative al periodo 2020/2021. Sono emerse tecniche collusive collaudate, «con adattamento e taratura dei bandi di gara, prima ancora della loro pubblicazione, sugli operatori economici collegati agli indagati o soggetti loro vicini», sottolinea ancora la Procura. In alcuni casi si è assistito all'alterazione della procedura del sorteggio pubblico stabilito nella gara ad evidenza pubblica, in realtà mai avvenuta, con l'intento di escludere gli operatori economici provenienti da altre località del territorio nazionale e, quindi, al di fuori della sfera d'influenza delle figure politico-istituzionali coinvolte nell'inchiesta.

Polignano a mare, la città di Domenico Modugno

Tra le mete estive più gettonate in Italia c'è Polignano a mare. La suggestiva spiaggia cittadina, Lama Monachile, incanta turisti e visitatori. Da dove deriva il nome? Dalla presenza delle foche monache, anche se, oggi, non ci sono più. Ma la cittadina pugliese è anche nota per aver dato in natali a Domenico Modugno, il celebre autore della canzone Nel blu dipinto di blu. Qui è stato ambientato anche il famosissimo “Cado dalle nubi” (2009) di Gennaro Nunziante con Checco Zalone, che racconta la storia di un cantante che si esibisce nei piano bar di Polignano a Mare, per poi trasferirsi a Milano in cerca di fortuna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA