METEO

Meteo, il caldo ha le ore contate: dalla settimana prossima temperature in calo di 10 gradi

Sabato 1 Agosto 2020
Meteo, il caldo ha le ore contate: dalla settimana prossima temperature in calo di 10 gradi

Il caldo delle ultime giornate potrebbe avere le ore contate. È previsto un cambio radicale delle condizioni meteo con l'inizio della prossima settimana. Già da lunedì 3, infatti, le temperature scenderanno di 10°C quando «un vortice atlantico impatterà sull'Italia provocando una fase di maltempo con temporali localmente anche molto forti». È quanto sottolineano gli esperti del sito iLMeteo.it che fanno il punto della situazione in base agli ultimi aggiornamenti. 

Leggi anche > Vittorio Sgarbi denuncia: «Un turista si è seduto sulla Paolina Borghese per un selfie e l'ha danneggiata»

Da lunedì, spiegano, «un insidioso vortice ciclonico, sospinto da correnti più fresche (in quota) e instabili di origine atlantica, riuscirà a far breccia nell'anticiclone, provocando un'incisiva fase di maltempo. Attenzione perché a causa della tanta energia in gioco non escludiamo la possibilità di eventi meteo estremi come grandinate e nubifragi, in particolare tra basso Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Piogge e rovesci interesseranno entro la serata anche Liguria, Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige. Andrà meglio sul resto dell'Italia, salvo per un aumento della nuvolosità su buona parte del Centro».

«Questo blitz temporalesco sferrerà anche un duro colpo all'ondata di caldo - prosegue iLMeteo.it - con le temperature che scenderanno di diversi gradi, riportandosi su valori più consoni al periodo o anche leggermente al di sotto della media».
Martedì 4 «il vortice si allontanerà velocemente dal nostro Paese provocando le ultime piogge solamente sull'arco alpino orientale e, nel corso del pomeriggio, tra le zone interne di Marche e Abruzzo. Altrove il sole tornerà a splendere in maniera più decisa».

Successivamente, tra mercoledì 5 e venerdì 7 «non sono previsti particolari scossoni, con l'alta pressione che riuscirà a riprendersi gli spazi perduti, garantendo una maggiore stabilità atmosferica e anche un nuovo aumento delle temperature su buona parte dei settori. Qualche rovescio potrà interessare quasi esclusivamente le aree montuose alpine e prealpine nel corso delle ore pomeridiane: insomma, i classici temporali estivi di calore».

Da sabato 8 «correnti più instabili di origine atlantica torneranno a portare un po' di scompiglio, specie al Nordovest, provocando qualche temporale, dapprima sui rilievi, ma con fenomeni poi in estensione anche alle pianure circostanti», concludono gli esperti.

Ultimo aggiornamento: 2 Agosto, 15:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA