Cagliari, uccide la sorella per l'eredità della mamma, il killer confessa: «Ammazzata per 20 mila euro»

Martedì 2 Luglio 2019
Ha confessato l'omicidio della sorella, prima ieri notte in carcere davanti al pm Alessandro Pili e poi questa mattina alla Gip del Tribunale di Cagliari, Lucia Perra, durante l'udienza di convalida che si è tenuta nel penitenziario di Uta. Massimo Mallus, 52 anni, si è dunque assunto la responsabilità del delitto, confermando di aver perso la testa al culmine di un litigio per ragioni economiche legate alla compravendita di una casa intestata all'anziana madre, un lascito di 20mila euro che i fratelli si contendevano. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma