Barilla punta sul Canada e acquisisce il brand Catelli dry Pasta

Barilla punta sul Canada e acquisisce il brand Catelli dry Pasta
4 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Febbraio 2021, 14:23

Barilla cresce ancora e punta sul Canada: il gruppo ha infatti annunciato l'acquisizione di Catelli dry Pasta, storico brand alimentare che comprende anche il grande pastificio di Montreal, nel Quebec. L'operazione fa seguito a quella per la quota di maggioranza di Pasta Evangelists, che ha segnato una ulteriore crescita internazionale di Barilla, unita alla volontà di interpretare le nuove tendenze di consumo dei clienti. Che sono state modificate profondamente dalle nuove abitudini imposte dalla pandemia da Covid. L’Italia resterà comunque al centro di un grande piano di sviluppo: l’azienda investirà sul territorio italiano un miliardo di euro nel giro di 5 anni.

Parità di genere: Barilla è la prima azienda italiana a vincere il Catalyst Award

L'acquisizione

L'accordo si è concluso il 29 gennaio: oltre a Catelli dry Pasta, Barilla ha acquisito anche Catelli, Lancia e Splendor. Quello tra Barilla e Catelli è un connubio tra due realtà storiche del settore alimentare: Barilla è infatti un’azienda a conduzione familiare che da sempre propone il modo di mangiare italiano e la dieta mediterranea nel mondo. Catelli, invece, è leader nel mercato canadese dalla storia centenaria, è allineata a questo impegno. Ora queste due aziende iconiche uniranno le loro forze per perseguire insieme una visione che le accomuna e promuovere il consumo di un cibo buono e sano. L’accordo fa seguito a quello, siglato poche settimane fa, per l'acquisizione della maggioranza di Pasta Evangelists, premium brand inglese specializzato nella produzione e distribuzione digitali di pasta fresca e sughi di alta qualità.

Gli investimenti

Barilla ha anche annunciato che investirà un miliardo di euro in Italia nel tra il 2020 e il 2024. Questa cifra rappresenta la maggioranza degli investimenti del Gruppo e sarà dedicata a filoni strategici quali il completamento del piano industriale nei siti produttivi di pasta e acquisizioni nel territorio italiano, a partire da quella relativa al pastificio di Muggia (Trieste), finalizzata nel corso del 2020. Claudio Colzani, amministratore delegato di Barilla ha dichiarato: «In Barilla stiamo guidando la trasformazione del comparto della pasta. Come leader mondiali del settore, la nostra missione è essere artefici di questa crescita, Catelli Dry Pasta è una scelta naturale per la nostra espansione, considerate le sinergie tra le nostre strategie di business, l’impegno e i valori che ci accomunano. Questa acquisizione non solo evidenzia il nostro senso di responsabilità nel rispondere, attraverso l'innovazione, alle esigenze di un consumatore in continua evoluzione, ma anche la volontà di anticiparle», queste le parole del dirigente.

Abbracci Mulino Bianco per gli infermieri: 2 milioni di euro per assistere le famiglie di coloro che hanno perso la vita

Barilla Americas

 Positivo anche Jean–Pierre Comte, presidente di Barilla Americas che ha espresso una certa soddisfazione: «Barilla è un’azienda di famiglia che da sempre mette al primo posto le persone, a partire dall’attenzione verso i propri dipendenti. Siamo entusiasti di espandere le nostre attività in Nord America e diamo il benvenuto al team di Catelli nella famiglia Barilla». Per assicurare una transizione ordinata del business per entrambe le parti, Barilla e Catelli condivideranno le informazioni e i servizi più importanti. Ciò al fine di garantire la piena continuità alle rispettive attività conseguendo, nel contempo, ulteriori efficienze a beneficio dei clienti e dei consumatori.

Arrivano gli "abbracci" per gli infermieri: i biscotti solidali della Mulino Bianco

© RIPRODUZIONE RISERVATA