Milano, accoltella i genitori alla gola e li chiude in casa dopo l'aggressione. La coppia è in condizioni gravi

Il ragazzo, che avrebbe problemi psichiatrici, è stato bloccato a San Donato Milanese in mattinata dopo un inseguimento

Milano, accoltella i genitori alla gola e li chiude in casa dopo l'aggressione. La coppia è in condizioni gravi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Gennaio 2022, 12:47 - Ultimo aggiornamento: 12:55

Un ragazzo di 28 anni ha accoltellato i genitori alla gola nella loro casa in via Cefalonia a Opera, un piccolo comune della città metropolitana di Milano in Lombardia. L'aggressione è avvenuta verso le 8 di questa mattina. Secondo le prime informazioni, i due sono stati colpiti con molti fendenti che hanno provocato ferite più lievi al torace e più profonde e gravi al collo. Entrambi i feriti sono stati sottoposti a operazioni chirurgiche, attualmente ancora in corso. Il padre, di 83 anni, si trova ricoverato al Policlinico di Milano; la madre, una donna di 63 anni, all'Humanitas di Rozzano (Milano). 

La fuga e il fermo

Il ragazzo, che avrebbe problemi psichiatrici, è stato bloccato a San Donato Milanese in mattinata dopo un inseguimento ed è piantonato nel reparto di psichiatria dell'ospedale San Paolo. Dell'episodio è stato informato per gli atti urgenti il pm di turno di Milano Paolo Filippini. Secondo quanto riferito dai Carabinieri «l'aggressore, uscito dall'abitazione, è rimasto coinvolto in un incidente stradale con un'altra autovettura ed è stato trasportato presso l'ospedale San Paolo di Milano».

I precedenti 

C'era stato già più di un precedente violento nella vita complicata dai problemi psichiatrici della famiglia di Opera Lo hanno confermato gli inquirenti, che in queste ore stanno ricostruendo tutta la vicenda. Di certo nel recente passato si erano resi necessari vari interventi sanitari, terminati sia con accompagnamenti all'ospedale volontari sia con Tso, ovvero coatti. E sicuramente c'è stata una recente aggressione proprio verso la fine dell'anno, che aveva ancora una volta visto l'intervento delle forze dell'ordine, Polizia Locale e Carabinieri, ma terminata nel nulla in quanto l'anziana donna non aveva voluto sporgere denuncia. Proprio i militari avevano identificato il giovane il 3 gennaio scorso per strada, nel suo continuo girovagare da quando non abitava più con i genitori a Opera (Milano). Un'uscita di casa dovuta probabilmente all'aggravarsi della situazione, con il figlio che spesso nemmeno riconosceva i genitori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA