Anzio, armati di pistole tentano di rapinare il gestore di un ristorante: lui reagisce, banditi in fuga

Mercoledì 22 Novembre 2017
4
Armati di pistola tentano il colpaccio: rubare l'incasso del ristorante a fine giornata. È accaduto nella tarda serata di ieri. Il proprietario del locale era diretto a casa con l'incasso. Mentre percorreva a piedi un tratto di strada, all'improvviso è stato avvicinato da tre uomini, travisati e armati di pistola che, dopo averlo minacciato, hanno iniziato a colpirlo in testa con il calcio delle stesse armi. Dopo una breve colluttazione con uno dei malviventi, la vittima, è riuscita a disarmarlo facendogli cadere la pistola a terra.

I suoi complici a quel punto, sono fuggiti via. Le grida della vittima, hanno richiamato una guardia giurata che si trovava nei pressi, che lo ha soccorso cercando di bloccare il rapinatore. All'arrivo degli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Anzio, diretto da Adele Picariello, il malvivente, identificato per S.C., di 36 anni, è stato bloccato e accompagnato negli uffici di polizia e arrestato per tentata rapina aggravata. L'arma, risultata essere una pistola a salve, modello 92, con caricatore rifornito e senza tappo rosso, è stata sequestrata dai poliziotti. La vittima, ha riportato 10 giorni di prognosi per ferite lacero sul capo. In corso le indagini per l'identificazione dei due complici. Ultimo aggiornamento: 13:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua