Scuola, in cattedra meno che in altri Paesi ma stipendi sotto la media Ocse

di Luca Cifoni
ROMA Meno ore di insegnamento rispetto alla media internazionale, ma anche retribuzioni che risultano normalmente più basse: in questo contesto si muovono gli insegnanti italiani che stanno per rinnovare il contratto di lavoro dopo quasi un decennio di blocco. Quello della scuola è un settore in cui i numeri vanno presi con particolare cautela, perché è difficile definire e quantificare sia l'impegno di chi vi lavora sia i risultati. Ne è ben consapevole anche l'Ocse, l'organizzazione per la...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 21 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 09:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 8 commenti presenti
2018-01-21 15:19:25
Oltre a me, altri sei miei parenti fanno gli insegnanti. Senza contare gli innumerevoli amici che fanno il mio stesso mestiere in diversi titpi di istituti. Neanche uno, dico uno, di loro corrisponde alla descrizione da Lei fatta. Che ne direbbe di formulare giudizi un p√≤ pi√Ļ equilibrati? Se ritiene che la vita da insegnante sia cos√¨ semplice perch√® non insegna anche Lei? Distinti saluti.
2018-01-21 11:00:45
Il pubblico (e penso anche i Ministri) NON sanno qante siano le ore di Lavoro degli Insegnanti, anche perchè nella realtà il numero varia in base al tipo di Scuola (Media, Professionale, Tecnica) ed alla Materia di Insegnamento.. Ho svolto per oltre trent'anni il Ruolo di Ingegnere in Istituti Tecnici e Professionali : il carico di lavoro per chi deve preparare alla Maturità, nelle Classi 3, 4 e 5 non è modesto, specie se si devono preparare lezioni con contenuto Tecnico e Laboratoriale, soprattutto quando vengono modificati i Corsi, secondo le "Riforme Ministeriali". Ad esempio mi è toccato passare dall'insegnamento delle Lavorazioni alle Macchine Utensili Tradizionali a quelle a Controllo Numerico, oppure di cambiare completamente, passando alla Progettazione di Impianti Termotecni (caldaie, impianti di riscaldamento, impianti di climatizzazione, pompe, turbine ecc.). Di solito un assestamento del genere impegna il Docente ad uno studio supplementare, con relativo aggiornamento, per molti mesi, anzi qualche anno. Naturalmente per tutti rimangono le ore settimanali dedicate al Lavoro di Programmazione , alla Preparazione di Prove per gli studenti, di Esperienze di Laboratorio. Poi le riunioni periodiche per verificare collegialmente l'andamento dei singoli allievi, e le Valutazioni Collegiali, il tutto svolto al pomeriggio, essendo il Mattino dedicato alla Docenza. Chi NON ha mai insegnato crede che fare l'Insegnante sia una cosa facile, ma si sbaglia...Specie quando ci si mette anche la"Buona Scuola" scritta da incompetenti.
2018-01-21 20:28:21
si, però i giorni di lezione, conteggiando anche le giornate libere, sono 180 all'anno. in qualsiasi impiego privato (e questo a parità di retribuzione o per stipendi molto spesso inferiori) si lavora almeno 280 giorni. diciamola tutta, la messa.
8
  • 20
QUICKMAP