Il Covid torna a fare paura: 13 casi in 24 ore.
Scuole chiuse in diversi Comuni e decine di tamponi

Il Covid torna a fare paura: 13 casi in 24 ore. Scuole chiuse in diversi Comuni e decine di tamponi
di Vincenzo Caramadre
3 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Settembre 2020, 08:10

Il Covid torna a far paura: 13 positivi nelle ultime ventiquattr’ore. Si tratta di 9 persone già in isolamento domiciliare, due individuati in fase di pre-ospedalizzazione e altri due dai tamponi eseguiti ai drive -in. I nuovi positivi hanno interessato: Ceccano (4 casi), Sora (2 casi), Frosinone (2 casi), Isola Liri (2 casi), Cassino, Bovine Ernica e Castro dei Volsci. Nei primi quattro giorni della settimana in corso ci sono stati 31 casi: 8 lunedì, 9 martedì, 1 mercoledì e 13 ieri.
Un’emergenza che, nel giro di pochi giorni, è tornata di strettissima attualità. A preoccupare sono i casi che si registrano nelle scuole.
A Cassino ci sono due fronti Covid aperti: il primo è all’istituto Ragioneria, dove una studentessa è stata sottoposta a tampone che è risultato positivo.
Come da protocollo è scattato l’isolamento per i compagni di classe e per coloro i quali vi sono stati a contatto. Casi simili ci sono stati nei giorni scorsi a Ceprano e Ferentino, qui è scattata la chiusura di due istituti (altro servizio in pagina).
Al Tribunale di Cassino, invece, è scattata la sanificazione di alcuni ambienti dove nei giorni scorsi è stato interrogato un detenuto risultato, in seguito, positivo al Coronavirus.
A Pontecorvo è risultato positivo un dipendente del supermercato Gecop. La persona positiva un addetto al reparto salumeria che dal 12 settembre non è a lavoro. Martedì scorso, dopo il tampone, ha comunicato all’azienda di essere positivo. E’ scattato il protocollo anticovid, con relativa indagine epidemiologica.
“Tutte le precauzioni per evitare i contagi sono state adottate, siamo in costante contatto con l’Asl di Frosinone” ha fatto sapere il sindaco di Pontecorvo Rotondo.
A Roccasecca dov’è ce un sospetto caso è stata emanata un’ordinanza di chiusura della scuola primaria “Salvo D’Acquisto”. Rimarrà chiusa da oggi fino a lunedì 28 settembre 2020 compreso. “Ritengo che in questi casi vada osservata la massima cautela, che si operi una nuova sanificazione degli ambienti e si attendano gli esiti dei controlli per la sicurezza di tutti gli alunni, delle famiglie e del personale scolastico interessato”, ha detto il sindaco Giuseppe Sacco.
A Castelnuovo Parano il sindaco Oreste De Bellis nella tarda serata di mercoledì ha firmato l’ordinanza con la quale è stato rinviato l’avvio dell’anno scolastico a lunedì 28. Nella Valle dei Santi è in corso l’accertamento su diverse decine di persone che sono state a contatto con un uomo della zona risultato positivo.   
Nella regione Lazio Su circa 10 mila tamponi sono stati registrati 230 casi di questi 148 sono a Roma e zero decessi.
Nelle province i casi sono stati 43 casi, non c’è stato nessun decesso nelle ultime ventiquattr’ore.
A Latina sono stai quindici i casi,  si tratta di un caso di rientro dalla Romania e due dalla Toscana. Cinque i casi con link ad un cluster di un matrimonio dove è in corso l’indagine epidemiologica e quattro sono contatti di casi già noti e isolati. A Rieti ci sono stati dieci nuovi positivi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nell’Asl di Viterbo, infine, si sono registrati cinque casi, tutti contatti noti e isolati
Il valore dei contagi è a 0.85, per questo verranno eseguiti i est antigenici i su ogni accesso ai mezzi dell’Ares 118. Sono stati attivati, inoltre, i test nelle scuole. La priorità è garantire sicurezza nelle scuole e non riaprire stadi con rischio di assembramenti”m è stato il commento dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.







Vincenzo Caramadre

© RIPRODUZIONE RISERVATA