Frosinone, resta chiuso il Giardino dei 5 sensi. L'opposizione sbotta: «E' un bene pubblico da ridare ai cittadini»

L'entrata chiusa del Giardino
di Matteo Ferazzoli
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 14 Aprile 2021, 09:54

Un ragazzo su uno skateboard mentre si dimena in piroette acrobatiche. Un piccolo parco urbano teatro di quelle acrobazie. Un paio di scarpe rosse in primo piano. Il tutto immortalato in foto e video. Le immagini, poi, caricate anche online, ed ancora visibili. Era uno spot dell’Adidas, girato nel 2012. La location scelta era proprio il capoluogo ciociaro. Il piccolo parco che compare è il Giardino dei 5 sensi, che si trova a Corso Lazio. Se il parco, in passato, è stato protagonista di in uno spot così importante, con l’andare del tempo, poi, ha iniziato un lento declino, tra incuria, vandalismo, chiusure e affidamenti, che lo ha portato alla situazione attuale: chiuso.

La situazione

L’area verde fu inaugurata nel 2011 e l’idea che ha condotto la realizzazione del parco urbano era quella di avere ogni parte dello spazio verde dedicata ad ognuno dei 5 sensi. Da questa particolarità, infatti, ne prende il nome. Nel Giardino, poi, c’era anche un piccolo campo da basket oltre diversi giochi per bambini.

Nel 2016, l’Amministrazione Ottaviani decise di accorpare la gestione del Giardino dei 5 sensi a quella dell’impianto sportivo di Corso Lazio, attaccato al parco urbano. Per tutta la durata di quell'affidamento al privato, vinto all’epoca dalla “Opes”, infatti, l’apertura, la manutenzione e la pulizia del Giardino dei 5 sensi era quindi a carico del privato. Poi, lo scorso maggio, è scaduto il termine della concessione all’Opes. I campi da calcio, quindi, e il Giardino dei 5 sensi sono tornati tra le mani del Comune. A giugno scorso, poi, tramite deliberazione di Giunta, la numero 160, l’Ente comunale ha deciso di concedere per diverse settimane, a titolo gratuito, gli impianti sportivi di Corso Lazio all'Accademia del Frosinone Calcio, per organizzare dei campi scuola rientranti nel progetto “No Bulli” . Il Giardino, quindi, è rimasto fuori da questo accordo.

Poi, alcune proroghe utili a dare continuità all'affidamento dell’impianto di Corso Lazio all’Accademia della squadra canarina. Come l’ultima, pubblicata sul finire dello scorso dicembre, in cui la gestione dell’area sportiva di Corso Lazio all’Accademia del Frosinone è stata prorogata, in attesa di una decisione definitiva dell'assetto gestionale dell’impianto e della sua attuazione e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021.

Il Giardino, però, è rimasto fuori. Ed infatti, ora è chiuso. Lo stesso privato che ha attualmente in concessione i campi da calcio, non si dice disinteressato ad un’eventuale gestione anche dello stesso Giardino dei 5 sensi.

L’opposizione

La questione del Giardino dei 5 sensi, in ogni caso, è emersa anche nello scorso question time. La capogruppo di “FR Indipendente”, Fabiana Scasseddu, ha infatti rilanciato il problema. Adesso, aggiunge: «Non mi capacito di come sia sfuggito al Comune l’affidamento del Giardino dei 5 sensi all'Accademia del Frosinone, che al momento gestisce i campi. La situazione di quello spazio verde è una battaglia che faccio da inizio consiliatura. Quella è un’area che ha bisogno di manutenzione e di pulizia, ed ha la necessità di essere seguita bene. La situazione di chiusura – afferma - che permane dopo che è finito l’affidamento dei campi da calcio al vecchio privato non è fattibile. Il Giardino è un bene della città di cui i cittadini devono godere, special modo i residenti di Corso Lazio».

Per questo, la Scasseddu ragiona: «Forse l’unica proposta percorribile per il Giardino, per non dipendere da ogni cambio di gestione dei campi da calcio, è il trovare una modalità per affidarlo ai residenti di Corso Lazio che, forse, ci terranno di più rispetto al Comune, e – conclude- magari ne faranno un uso più idoneo alle loro necessità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA