RomaEuropa: 400 artisti da 20 Paesi, dal 23 settembre al 22 novembre

foto
Presentato il Festival RomaEuropa 2020, dal 23 settembre al 22 novembre. Inaugurazione con Möbius, piramide umana con gli acrobati della  Compagnie XY, e poi spettacoli con 400 artisti da 20 Paesi diversi, in luoghi della città come il Parco della Musica e la Pelanda, il Palaexpò o il Teatro Argentina, istituti di cultura, sale da concerto.

Per la  Danza con DV8, Ballet Rambert, Hofesh Shechter, a Dada Masilo, Emanuel Gat,  Sasha Waltz, Virgilio Sieni, Enzo Cosimi. Protagonisti del grande teatro internazionale sono Milo Rau, Khasabi , Alexander Zeldin e Arkadi Zaides. 

A rappresentare la grande musica contemporanea sono, invece, Max Richter, Wim Mertens, Bryce Dessner di ritorno al REf per un doppio appuntamento al fianco di Katia e Marielle Labèque e dell’ensemble di percussionisti BlowUp. Robert Henke. Ad animare la sezione REf Kids & Family sono invece gli spettacoli di teatro, musica, danza e nuovo circo dedicati ai bambini e alle loro famiglie.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani