Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Negazionisti e No-mask a Roma, manifestante fermato dalla polizia: tensione in piazza

foto

Da un lato la “Marcia della liberazione”, indetta dal “Comitato liberiamo Italia”, alla quale è prevista la partecipazione di circa tremila persone in piazza San Giovanni. Dall'altro, in piazza Bocca della Verità, gli attivisti di estrema destra di Forza Nuova, negazionisti del coronavirusno-mask e cospirazionisti del 5G. Giornata di manifestazioni ad alta tensione nella Capitale. I sit-in promossi da vari gruppi di “no mask”, mettono nel mirino l’obbligo di mascherine all’aperto e le politiche di contenimento della diffusione del coronavirus. Momenti di tensione a piazza San Giovanni quando la Polizia stava procedendo all'identificazione di un manifestante senza mascherina che si è rifiutato di esibire i documenti. Portato verso la volante, quest'ultima è stata subito circondata dai manifestanti. «Vergogna vergogna» hanno alcuni di loro mentre altri si avvicinavano alle forze di polizia urlando «ci dovete arrestare tutti». Un gruppo di manifestanti ha urlato «libertà, libertà». «Tutto per una mascherina - hanno spiegato alcuni - solo perché si è rifiutato di dare il nome lo hanno portato via in quel modo. È una vergogna». Dopo la situazione è tornata alla calma.