Sanremo, scoppia il caso Junior Cally. Foa: «La sua partecipazione è inaccettabile»

foto
Junior Cally a Sanremo? «Inaccettabile». Il giudizio tranchant sul rapper finito nella bufera per i testi violenti e misogini di alcuni suoi brani è del presidente della Rai Marcello Foa che esprime «forte irritazione per scelte che vanno nella direzione opposta rispetto a quella auspicata». «Il Festival - dichiara il presidente della Rai -, tanto più in occasione del suo 70esimo anniversario, deve rappresentare un momento di condivisione di valori, di sano svago e di unione nazionale, nel rispetto del mandato di servizio pubblico. Scelte come quella di Junior Cally sono eticamente inaccettabili per la stragrande maggioranza degli italiani». E chiede che Amadeus sappia «riportare il festival nella sua giusta dimensione».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani