Shanghai, riapre Disneyland ma con le regole anti Coronavirus

foto
Dopo oltre 100 giorni di chiusura imposta dall'emergenza coronavirus, ha riaperto il parco Disneyland di Shanghai, megalopoli da 24 milioni di abitanti. Ma cambiano le regole del divertimento. Obbligatori controllo della temperatura, mascherina e distanziamento fisico. Sospese la maggior parte delle attività "indoor" e niente interazioni da vicino con i personaggi Disney, che si possono salutare solo da lontano. Il primo gruppo di 200 visitatori, ha scritto il South China Morning Post, è entrato alle 9.30 ora locale, all'apertura dei cancelli. Ogni giorno può entrare solo un terzo dei visitatori normalmente ammessi, circa 80.000. E, ha riferito l'agenzia ufficiale Xinhua, i biglietti in prevendita per l'ingresso odierno sono andati letteralmente a ruba.

La Cgtn sottolinea come prima di entrare nel parco sia obbligatorio esibire il 'codice-salutè anche se a Shanghai non si registrano casi di trasmissione locale di coronavirus da oltre un mese, mentre «sporadicamente» vengono segnalati casi 'importatì di Covid-19. Lo Shanghai Disney Resort era stato chiuso a fine gennaio per l'emergenza coronavirus. In Cina il bilancio ufficiale parla di 4.633 morti.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani