Schlumberger, balzo dell'utile su forte domanda di servizi petroliferi

Schlumberger, balzo dell'utile su forte domanda di servizi petroliferi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Gennaio 2022, 14:15

(Teleborsa) - I rialzi dei prezzi del petrolio e del gas naturale hanno spinto la domanda per i servizi e le attrezzature di Schlumberger, la più grande società di servizi per giacimenti petroliferi del mondo. L'azienda statunitense ha registrato ricavi e utili sopra le attese degli analisti nel trimestre terminato il 31 dicembre 2021. I ricavi sono stati pari a 6,23 miliardi di dollari, in aumento del 6% rispetto ai tre mesi precedenti e del 13% rispetto al quarto trimestre del 2020. L'utile è stato di 587 milioni di dollari, mentre l'utile per azione rettificato è stato di 0,41, in aumento del 14% su base sequenziale e dell'86% su base annua. Il mercato, secondo dati Refinitiv, si aspettava un utile per azione di 39 centesimi su ricavi per 6,09 miliardi.

"Guardando al 2022, i fondamentali macro del settore sono molto favorevoli, a causa della combinazione di una prevista ripresa della domanda costante, un mercato dell'offerta sempre più ristretto e prezzi del petrolio favorevoli - ha commentato il CEO Olivier Le Peuch - Riteniamo che ciò si tradurrà in un sostanziale aumento della spesa in conto capitale del settore con una crescita simultanea a due cifre nei mercati internazionali e nordamericani".

"In assenza di ulteriori interruzioni legate al Covid, si prevede che la domanda di petrolio supererà i livelli pre-pandemici prima della fine dell'anno e si rafforzerà ulteriormente nel 2023 - ha aggiunto - Queste condizioni di mercato favorevoli sono sorprendentemente simili a quelle sperimentate durante l'ultimo superciclo del settore, suggerendo che una ripresa della spesa in conto capitale guidata dalla domanda globale si tradurrà in un ciclo di crescita pluriennale eccezionale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA