Piazza Affari tonica in un'Europa cauta

Piazza Affari tonica in un'Europa cauta
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Giugno 2021, 11:30

(Teleborsa) - All'insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata a Piazza Affari. I mercati non sono troppo mossi, con gli investitori che guardano già ai dati chiave sull'inflazione americana che usciranno giovedì. Intanto, è salito l'indicatore sintetico sulla fiducia degli operatori borsistici nell'eurozona.

Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,216. Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,34%. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 69,1 dollari per barile, in calo dello 0,75%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +103 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,83%.

Nello scenario borsistico europeo senza spunti Francoforte, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi, performance modesta per Londra, che mostra un moderato rialzo dello 0,27%, e ferma Parigi, che segna un quasi nulla di fatto.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,44% a 25.683 punti, proseguendo la serie positiva iniziata il 27 del mese scorso; sulla stessa linea, lieve aumento per il FTSE Italia All-Share, che si porta a 28.145 punti.

In frazionale progresso il FTSE Italia Mid Cap (+0,47%); sulla stessa tendenza, poco sopra la parità il FTSE Italia Star (+0,59%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Unicredit (+2,65%), CNH Industrial (+1,95%), Banco BPM (+1,64%) e Pirelli (+1,49%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -1,60%.

Piccola perdita per STMicroelectronics, che scambia con un -1%.

Tentenna DiaSorin, che cede lo 0,57%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Saras (+9,71%), Maire Tecnimont (+3,49%), Rai Way (+2,62%) e FILA (+2,25%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Webuild, che ottiene -1,32%.

Si concentrano le vendite su Astaldi, che soffre un calo dell'1,24%.

Vendite su Mutuionline, che registra un ribasso dell'1,23%.

Sostanzialmente debole ENAV, che registra una flessione dello 0,83%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA