Nuova conferenza dei servizi per l'Aeroporto di Crotone

Sabato 30 Maggio 2020
(Teleborsa) - Il Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ha sottoscritto il provvedimento di indizione della conferenza dei servizi per gli oneri di servizio pubblico per l'aeroporto di Crotone, che consentirà di avviare le gare per individuare i vettori aerei che garantiranno i collegamenti aerei.

Si tratta di una seconda conferenza dei servizi, che fa seguito a quella che la Regione aveva concluso nell'ottobre 2019 (a seguito della disponibilità delle risorse stanziate dallo Stato con la Legge 30 dicembre 2018, n. 145), resasi necessaria dopo che nel febbraio scorso i competenti uffici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno rilevato l'incompatibilità rispetto agli orientamenti della Commissione Europea, ritendendo indispensabile avviare i lavori per una nuova conferenza di servizi.

Obiettivo della Giunta regionale calabrese è concludere, a distanza di un anno e mezzo dallo stanziamento delle risorse, l'iter finalizzato alla definizione delle modalità del loro utilizzo. I successivi adempimenti, di competenza del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell'ENAC, dovrebbero assicurare l'avvio dei voli a inizio primavera 2021.

Resta in stallo l'aeroporto di Reggio Calabria che, al pari di Crotone, può essere oggetto di oneri di servizio pubblico sulla base delle leggi statali. Peraltro, secondo quanto comunicato lo scorso 20 aprile dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, su richiesta dei competenti uffici regionali calabresi, risulta ancora disponibile la somma di circa 2.900.000 euro rimasta inutilizzata dopo che è andata deserta la gara bandita nel novembre 2015, l'ultima che ha interessato l'aeroporto di Reggio Calabria. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani