Intelligenza artificiale e computer quantistici, le applicazioni nella vita quotidiana

Mercoledì 15 Maggio 2019
I nuovi scenari su cui comunicatori, educatori, aziende e cittadini si troveranno a operare in sinergia con l’intelligenza artificiale e i computer quantistici. Tecnologie che stanno agevolando sempre più molte attività ponendosi anche al servizio del bene comune, sebbene rimanga evidente il divario digitale che ancora persiste a livello globale. E' il tema del convegno promosso dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell'Università Pontificia Salesiana e dalla Delegazione Ferpi Lazio e sostenuto da Data Stampa che si terrà venerdì 17 maggio 2019, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, nell’Aula Paolo VI dell’Università Pontificia Salesiana a Roma.

Qual è il rapporto tra l’uomo e l’intelligenza artificiale e i computer quantistici e quali le attuali applicazioni nella vita quotidiana? Cosa comporta per l’evoluzione delle società moderne il largo uso di intelligenza artificiale, computer quantistici, machine learning, smart infrastructures, cloud, reti 5G? Si tratta di una trasformazione epocale dove, per la prima volta, un ambiente tecnologico ridefinisce se stesso e media il rapporto dell’uomo stesso con il mondo che lo circonda. Scopo del convegno è fornire strumenti utili alla comprensione e alla riflessione circa l’impatto sociale e culturale dell’intelligenza artificiale, oltre ai grandi cambiamenti che questa ha già portato e progressivamente porterà nella vita professionale e umana di tutti noi.

Data Stampa, sottolinea un comunicato, da sempre utilizza la tecnologia per monitorare i media nazionali e internazionali, quelli cartacei, radio, tv, online e i social media, ma crede fermamente nell'importanza delle persone nella cura e lettura dei contenuti di qualità. Per questo motivo ogni anno investe una significativa percentuale del fatturato in innovazione tecnologica, ma anche nella crescita delle sue persone che oggi sono circa 150 e svolgono un lavoro di lettura attento e quotidiano che ci consente di fornire ogni giorno rassegne stampa mirate a oltre 400 clienti, tra istituzioni pubbliche e aziende private. 

«Crediamo nell'intelligenza artificiale - ha dichiarato Massimo Scambelluri, Presidente di Data Stampa - ma riteniamo fondamentale che le macchine siano al servizio dell'uomo e al miglioramento della qualità della sua vita e del suo lavoro. Per questo motivo siamo felicissimi di sostenere questa iniziativa che seguiremo attraverso il monitoraggio di tutti i canali e ci auguriamo di continuare a seguire questi argomenti per riuscire a mantenerci costantemente sulla frontiera dell'innovazione. Crediamo fermamente nella qualità contro la quantità e immaginiamo un mondo in cui le macchine non portino a sminuire il lavoro dell'uomo, ma a valorizzarlo dandogli più tempo per fare meglio il suo lavoro. Oggi, di contro, assistiamo spesso a un'introduzione massiva della tecnologia per ridurre il prezzo, sminuendo di fatto la qualità. Contro questo dobbiamo seriamente lottare e noi saremo sempre in prima fila con chi crede in un'innovazione tecnologica dal volto umano».

Il programma completo e le informazioni per partecipare sono disponibili sul sito intelligenzartificiale.unisal.it 


  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma