Il settore servizi per la finanza si muove verso il basso (-2,55%)

Giovedì 11 Ottobre 2018
(Teleborsa) - Andamento depresso per il comparto dei servizi finanziari in Italia. Un andamento che non sorprende dopo il netto calo registrato dall'EURO STOXX Financial Services.

Il FTSE Italia Financial Services ha aperto la giornata a quota 78.239,66 perdendo 2.014,91 punti rispetto alla chiusura precedente. Rosso profondo anche per il comparto servizi per la finanza europeo che scivola a quota 423,93, dopo un avvio di sessione a 429,15.

Nel listino principale, retrocede molto Azimut, che esibisce una variazione percentuale negativa del 2,98%.

Sessione nera per Exor, che lascia sul tappeto una perdita del 2,87%.

Si concentrano le vendite su Banca Mediolanum, che soffre un calo dell'1,80%.

Tra i titoli a media capitalizzazione dell'indice servizi finanziari, in forte ribasso Anima Holding, che mostra un disastroso -3,99%.

In caduta libera Mutuionline, che affonda del 3,35%.

Vendite su Tamburi, che registra un ribasso dell'1,52%.

Tra le azioni del Ftse SmallCap, a picco Banca Intermobiliare, che presenta un pessimo -4,76%.

Pesante Conafi, che segna una discesa di ben -4,51 punti percentuali.

Seduta drammatica per Banca Sistema, che crolla del 2,39%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Cercasi Roscio disperatamente

di Marco Pasqua