Pnrr, Asstra: ferrovie elemento portante della ripresa

Pnrr, Asstra: ferrovie elemento portante della ripresa
3 Minuti di Lettura
Giovedì 15 Luglio 2021, 16:19 - Ultimo aggiornamento: 16:49

“Le ferrovie rappresentano un elemento portante della ripresa". Lo ha detto Andrea Gibelli, presidente di Asstra, è l’Associazione Italiana di Trasporto Pubblico Locale che rappresenta 144 aziende che offrono servizi del Trasporto Pubblico Urbano, Suburbano e Extraurbano, aprendo i lavori della IV edizione di “Binari d'Italia: la grande bellezza” sottolineando che "le ferrovie storico-turistiche in particolare guardano avanti, sono un pezzo del futuro e del riposizionamento del Paese, in un contesto di evoluzione economica di una grande bellezza che gli altri paesi non hanno".

Asstra non ha un atteggiamento nostalgico, e ritiene che le ferrovie storico turistiche possano contribuire alla crescita economica dei territori e del Paese intero in una logica di piena e sostenibile integrazione con gli ambienti naturali che attraversano. “Lo sviluppo e l’attrattività dei territori viene misurata sempre più in termini di connessione anche digitale e di livello dei servizi collegati. Le infrastrutture di trasporto e le progettualità ad esse legate sono il volano per generare economia, Pil, partendo dalla Grande Bellezza del nostro Paese, un vero e proprio asset non replicabile. Ma c’è molto da fare se pensiamo che in Italia 1.142 km di binari generano un flusso di 70.000 turisti viaggiatori contro gli 11 milioni del Regno Unito che dispone di appena 890 km di rete ferrata vocata al turismo slow e di qualità” ha continuato Gibelli.

“Tale approccio richiede un’inversione di paradigma e progettuale rispetto ai secoli scorsi quando i trasporti hanno seguito la prima e la seconda rivoluzione industriale. Oggi non si tratta di spostare persone da un punto A ad un punto B raggiungendo semplici obiettivi di neutralità climatica bensì di creare ricchezza, qualità di vita e benessere per i cittadini”, ha aggiunto Gibelli.

“Le ferrovie regionali con valore storico e turistico associate ad Asstra, hanno approntato un intervento articolato in un una pluralità di progetti cantierabili in 8 Regioni con un fabbisogno di 324 milioni a valere sul Fondo Complementare del Pnrr. Uno sforzo importante, ma che fa intravedere ritorni misurabili sui territori grazie a progetti sostenibili integrati con il territorio, capaci di generare un importante indotto economico, anche in termini di occupazione, su cui abbiamo registrato interesse e sensibilità da Parte del Ministro del Turismo Garavaglia, della Cultura Franceschini e delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Giovannini” ha concluso Gibelli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA