Eurolandia in calo, Piazza Affari maglia nera appesantita da banche

Eurolandia in calo, Piazza Affari maglia nera appesantita da banche
3 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Agosto 2022, 13:45
(Teleborsa) - Nell'ultima seduta della settimana, le Borse europee sono ampiamente in ribasso, con Piazza Affari che registra le perdite maggiori. A spaventare gli investitori sono l'aumento dell'inflazione, l'inasprimento della politica monetaria e il rallentamento della crescita a livello globale. Ad appesantire la Borsa italiana è l'andamento molto negativo dei comparti bancario, automotive ed energetico.

I prezzi alla produzione tedeschi hanno registrato i più alti aumenti di sempre a luglio, con i costi dell'energia che continuano a salire a causa della guerra in Ucraina. I livelli record di inflazione hanno fatto scendere l'indice della fiducia dei consumatori britannici a un nuovo record negativo.

Tra i maggiori annunci delle aziende europee, Sonova (società svizzera attiva nel campo delle soluzioni per la cura dell'udito) ha siglato un accordo per acquisire HYSOUND Group, una delle principali catene nazionali di cliniche per la cura dell'udito in Cina. Just Eat Takeaway.com (colosso delle consegne di cibo a domicilio nato a febbraio 2020 dalla fusione dell'olandese Takeaway.com e del britannico Just Eat) ha stipulato un accordo per vendere a Prosus la partecipazione del 33% in iFood, società di delivery brasiliana, per un valore massimo di 1,8 miliardi di euro.

Si muove sulla parità Banca Carige, dopo che il CdA ha approvato i risultati consolidati al 30 giugno 2022. Il periodo si è chiuso con un risultato netto negativo di 221,1 milioni di euro, essenzialmente riconducibile alla registrazione nel secondo trimestre di significativi elementi non ricorrenti per complessivi 205,0 milioni di euro.

Lieve calo dell'Euro / Dollaro USA, che scende a quota 1,005. Lieve calo dell'oro, che scende a 1.750 dollari l'oncia. Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 88,54 dollari per barile, con un ribasso del 2,17%.

Lo Spread peggiora, toccando i +229 punti base, con un aumento di 7 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari al 3,49%.

Nello scenario borsistico europeo contrazione moderata per Francoforte, che soffre un calo dello 0,66%, poco mosso Londra, che mostra un +0,14%, e sottotono Parigi che mostra una limatura dello 0,53%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB è in calo (-1,38%) e si attesta su 22.669 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share perde l'1,30%, continuando la seduta a 24.798 punti. In discesa il FTSE Italia Mid Cap (-0,79%); con analoga direzione, negativo il FTSE Italia Star (-0,88%).

Best performer tra i titoli italiani più capitalizzati, Recordati avanza dell'1,13%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -3,05%.

Sensibili perdite per Mediobanca, in calo del 2,88%.

In apnea Fineco, che arretra del 2,86%.

CNH Industrial scende del 2,76%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Datalogic (+2,16%), Ariston Holding (+1,75%), Antares Vision (+1,31%) e Juventus (+0,85%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Maire Tecnimont, che prosegue le contrattazioni a -2,77%.

Tonfo di Reply, che mostra una caduta del 2,41%.

Lettera su Anima Holding, che registra un importante calo del 2,31%.

Scende Brembo, con un ribasso del 2,22%.
© RIPRODUZIONE RISERVATA