Consob, oscurati 4 siti web per vendita abusiva di servizi finanziari

La sede della Consob
2 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Febbraio 2021, 15:48 - Ultimo aggiornamento: 17:44

La Consob, l'autorità italiana per la vigilanza dei mercati finanziari, ha fatto oscurare 4 siti web che offrono abusivamente servizi finanziari.

L'Autorità si è avvalsa dei poteri derivanti dal "decreto crescita" in base ai quali può ordinare ai fornitori di servizi di connettività Internet di inibire l'accesso dall'Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione.

Ecco i siti per i quali la Consob ha disposto l'oscuramento:

- Empirecfd Limited (www.empirecfd.com e relativa pagina https://crm.empirecfd.com);

- Empire Capital LLC (https://27proquote.com)

- Kiqiwk Holdings Intl Limited (www.solutionsmarkets.io);

- HB Enterprises OU e Fina Holding Incorporated (www.forexone.co e relativa pagina https://client.forexone.co).

Con i nuovi provvedimenti salgono a 385 il numero dei siti fatti oscurare dalla Consob da luglio 2019.

Sono in corso le attività di oscuramento dei siti da parte dei fornitori di connettività a internet che operano sul territorio italiano. Per motivi tecnici l'oscuramento effettivo potrà richiedere alcuni giorni.

La Consob richiama l'attenzione dei risparmiatori «sull'importanza di usare la massima diligenza al fine di effettuare in piena consapevolezza le scelte di investimento, adottando comportamenti di comune buon senso, imprescindibili per salvaguardare il proprio risparmio: tra questi, la verifica preventiva, per i siti che offrono servizi finanziari, che l'operatore tramite cui si investe sia autorizzato e, per le offerte di prodotti finanziari, che sia stato pubblicato il prospetto informativo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA