Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

BTO Research, continua la ricerca di nuovi talenti da inserire nella propria realtà

BTO Research, continua la ricerca di nuovi talenti da inserire nella propria realtà
4 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Maggio 2022, 15:33

Dopo le prime 90 assunzioni avvenute da inizio anno, grazie alla recente operazione di Management Buyout, testimoni di una volontà di crescita e continuo sviluppo, oggi BTO Research continua la ricerca di nuovi talenti da inserire nella propria realtà. Un hub di eccellenza italiano che da oltre quindici anni svolge attività di consulenza combinando Business, Tecnologia e aspetti Organizzativi sinergicamente, per accompagnare le multinazionali nel loro percorso di trasformazione digitale in modo indipendente, sostenibile ed innovativo. Florenzo Marra, CEO & Equity Partner di BTO Research, dichiara: “Siamo in un’era post pandemica, dove i modelli di business si devono costantemente trasformare così come le competenze: la trasformazione digitale è un percorso continuo, affascinante, in cui BTO è specializzata. In questo ultimo anno in cui più del 65% delle aziende ha aumentato i fondi dedicati alla digitalizzazione è emersa la necessità di avere figure professionali sempre più preparate e in continua formazione in questo ambito.

L’attuale riassetto organizzativo, avvenuto dopo un’operazione di Management Buyout e che ha anche consentito il cambio generazionale in BTO, vede in prima linea me, Martino Scanziani e Fabrizio Manzo, con una volontà nuova, essere sempre più flessibili e dinamici per abbracciare i cambiamenti e anticipare i bisogni delle grandi aziende. Per questo interpretiamo e viviamo il cambiamento come una grande opportunità, tenendo al centro lo scambio di idee, i giovani e la contaminazione di conoscenze per alimentare costantemente la nostra strategia di crescita” conclude Marra. In particolare, l’età media in BTO è di 29 anni e combina le competenze di subject matter experts con giovani talenti per portare da queste sinergie, maggior valore sul mercato internazionale. La ricerca è aperta a Business Analyst, Project Manager, PMO e molte altre figure nel campo dell’innovazione e della trasformazione digitale, ma soprattutto a giovani che hanno voglia di crescere insieme ad un’azienda giovane, dinamica e a misura d’uomo. BTO Research è, infatti, una realtà in forte crescita: ha chiuso il 2021 con un fatturato pari a 20 milioni di euro e con un tasso di crescita di più del +16,5% rispetto all’anno precedente. Per continuare questo sviluppo e portare avanti i progetti futuri, è stato recentemente nominato un nuovo board composto da coloro che hanno guidato la crescita negli ultimi anni: Florenzo Marra, CEO e Partner, Fabrizio Manzo, COO e Partner e Martino Scanziani, Director of BTO International e Partner di BTO. Nell’ambito della riorganizzazione di BTO Research rimane consolidata l’area dei Centers of Excellence composta dai servizi di ricerca, change e project management. Inoltre, sono state rinforzate ancor di più in questi anni, le Practice interne, che realizzano progetti end-to-end in ambito Digital Transformation Advisory, Cloud Journey, Innovation & Sustainability, e di Digital Marketing con il nome 15 Seconds.

Fabrizio Manzo, Chief Operating Officer & Equity Partner di BTO Research, aggiunge: “Per accompagnare i giovani talenti nel loro percorso di crescita con noi, abbiamo costituito un percorso che offre costantemente esperienze di apprendimento in un ambiente stimolante, giovane e meritocratico, oltre che a progetti con clienti internazionali sfidanti, eventi di team building ed una crescita delineata e premiante. Il consulente ideale per aiutare le aziende nella Digital Transformation ha una background economico-scientifico o ingegneristico, la padronanza della lingua inglese, la conoscenza dei principali strumenti IT e infine, ma non per importanza, la passione per il Digitale. Anche l’esperienza all’estero rappresenta un valore aggiunto insieme ad esperienze che indicano adattabilità, curiosità, aggiunti senz’altro ad uno spirito imprenditoriale rivolto al raggiungimento di obiettivi ambiziosi non solo individuali ma soprattutto di squadra”.

Oltre alle numerose attività di employer branding e crescita interna (in particolare, corsi di formazione e aggiornamento, supporto per ottenere le certificazioni internazionali), BTO Research ha un suo ecosistema aperto volto a stringere relazioni con stakeholder diversificati con l’obiettivo di costruire insieme nuovi prodotti innovativi che rispondano a chiare esigenze del cliente. In particolare, recentemente ha stretto diverse partnership con: ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori, la prima organizzazione no profit punto di riferimento per l’innovazione in Italia, le associazioni universitarie JEMIB, Junior Enterprise Milano Bicocca e CUORA con l’obiettivo di formare i giovani sui temi del management consulting sia per attrarre sempre più nuovi talenti fin dall’università e, tanti altri

© RIPRODUZIONE RISERVATA