Borgosesia cede 5% in azioni proprie a DDM e lavora a partnership

Borgosesia cede 5% in azioni proprie a DDM e lavora a partnership
3 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Dicembre 2021, 13:45

(Teleborsa) - Borgosesia, società quotata su Euronext Milan e attiva nel settore degli investimenti in asset non performing e alternativi, ha sottoscritto un contratto per cedere 2.385.886 azioni proprie a DDM INVEST III AG, società del gruppo DDM (quotato sul Nasdaq di Stoccolma). Si tratta del 5% del capitale sociale e del 5,503% dei diritti di voto esercitabili in assemblea. Le azioni sono state cedute a un prezzo unitario di 0,606 euro (pari alla media aritmetica dei prezzi di borsa delle azioni nei 12 mesi al 1° dicembre 2021), per un corrispettivo totale di 1.445.847 euro. Il trasferimento delle azioni dovrebbe essere perfezionato entro il 7 dicembre.

L'operazione si inserisce nella sottoscrizione di un memorandum of understanding non vincolante tra Borgosesia e DDM INVEST III AG. Il MoU impegna le parti a verificare la possibilità di realizzare, entro il 31 gennaio prossimo, una partnership strategica, industriale e finanziaria, finalizzata allo sviluppo degli investimenti in distressed asset e in non performing loan immobiliari.

Borgosesia e DDM, spiega una nota, stanno valutando di intraprendere congiuntamente degli investimenti in non performing loan e distressed asset immobiliari, con un focus su quelli a destinazione prevalentemente residenziale. Gli investimenti, per un volume stimato fino a 100 milioni di euro in tre anni, verrebbero realizzati attraverso un programma di cartolarizzazione, le cui notes risulterebbero sottoscritte per il 20% massimo da Borgosesia e, per il restante, dal gruppo DDM. Il gruppo Borgosesia sarebbe chiamato a prestare tutti i servizi immobiliari a supporto dei singoli interventi.

"L'accordo con il gruppo DDM permetterebbe a Borgosesia di fare un forte balzo in avanti nel processo di trasformazione da investitore singolo a co-investitore/gestore - ha commentato Mauro Girardi, presidente di Borgosesia - Ciò comporterebbe importanti ricadute economiche infatti: oltre ad un miglioramento dei risultati su base consolidata, si prevede un ulteriore contributo all'EBITDA offerto dai ricavi derivanti dalla prestazione di servizi".

"Sommato alla leva finanziaria azionabile, l'accordo di co-investimento permetterebbe di sviluppare nel triennio operazioni per circa 300 milioni, consentendoci di cogliere a pieno il positivo trend dei processi di rigenerazione urbana in Milano, Roma, in altri grandi capoluoghi e nelle località turistiche", ha aggiunto.

In seguito all'entrata di DDM INVEST III AG nel capitale di Borgosesia, DDM e Dama S.r.l. intendono sottoscrivere un patto parasociale. Il patto andrebbe ad incrementare il numero dei componenti in CdA e a far eleggere come nuovo Consigliere un candidato espressione del gruppo DDM. In caso di rinnovo dell'organo, le parti presenterebbero una lista congiunta, nonché un divieto di acquisto di azioni Borgosesia in misura tale da determinare l'obbligo per gli aderenti al patto di lanciare un'OPA.

(Foto: Free-Photos / Pixabay)

© RIPRODUZIONE RISERVATA