Bank of Canada, tassi invariati. Segnala che rialzi sono imminenti

Bank of Canada, tassi invariati. Segnala che rialzi sono imminenti
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 18:15

(Teleborsa) - La Bank of Canada (BoC) ha mantenuto invariato l'attuale tasso overnight allo 0,25%, il livello a cui è da marzo 2020, ma ha segnalato che potrebbe presto precedere con il rialzo del tassi. "Con il rallentamento economico complessivo ora assorbito, la banca ha rimosso le sue eccezionali indicazioni prospettiche sul tasso di interesse di riferimento - si legge nella nota che accompagna la decisione - La banca sta proseguendo la sua fase di reinvestimento, mantenendo pressoché costanti le sue disponibilità complessive di titoli del governo canadese". La decisione della banca centrale di mantenere i tassi stabili è stata più "dovish" di quanto il mercato si aspettasse. Su di essa può avere inciso il fatto che il paese sia ancora alle prese con la variante Omicron del coronavirus e le relative restrizioni.

"Il nostro messaggio oggi è triplice - ha detto il governatore Tiff Macklem in conferenza stampa - Innanzitutto, le misure monetarie di emergenza necessarie per sostenere l'economia durante la pandemia non sono più necessarie e sono terminate". "In secondo luogo, i tassi di interesse dovranno aumentare per controllare l'inflazione e i canadesi dovrebbero aspettarsi un percorso in aumento per i tassi di interesse - ha aggiunto - In terzo luogo, mentre la riapertura della nostra economia dopo ripetute ondate di pandemia è complicata, i canadesi possono essere fiduciosi che la Bank of Canada controllerà l'inflazione".

Macklem ha sottolineato che la Bank of Canada prende molto sul serio la comunicazione. "Per quasi due anni abbiamo detto ai canadesi che avremmo mantenuto il nostro tasso ufficiale bloccato al minimo fino a quando non fosse stato assorbito il rallentamento economico - ha spiegato - Con il rallentamento assorbito più rapidamente del previsto, è tempo di rimuovere la nostra straordinaria forward guidance. Ciò pone fine alla nostra impostazione della politica di emergenza e segnala che i tassi di interesse saranno ora su un percorso in aumento. Si tratta di un cambiamento significativo nella politica monetaria e abbiamo ritenuto opportuno procedere in una serie deliberata di passi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA