FIDUCIA

Istat: cala la fiducia dei consumatori a luglio

Giovedì 24 Luglio 2014
Consumatori italiani sempre meno fiduciosi. E' quanto rivela l'Istat che oggi ha reso noto l'indice del clima di fiducia dei consumatori tricolore che nel mese di luglio è sceso a 104,6 da 105,6 del mese precedente.



Il dato arriva dopo che l'istituto di statistica ha snocciolato i dati del commercio al dettaglio che è stato in discesa. L'Istat spiega che il peggioramento del clima di fiducia, seppure lieve, riguarda tutte le diverse componenti: a cominciare da quella economica che scende a 114,6 da 116,3 mentre quella riferita al quadro personale diminuisce a 101,2 da 102,2. A livello territoriale il clima di fiducia aumenta nel Nord-Ovest e diminuisce nel resto delle ripartizioni fa notare ancora l'Istat. L'indice riferito al clima corrente diminuisce a 104 da 104,5. Stessa sorte per quella del clima futuro che scende a 106,3 da 107,2 . Riguardo alla situazione economica del Paese, i giudizi sulle condizioni attuali restano stabili, mentre per le attese si rileva un peggioramento. Quanto alla disoccupazione si attendono aumenti a 53 punti dai 50 precedenti. Sui giudizi e le aspettative sulla situazione economica della famiglia, l'Istat spiega che questi diminuiscono passando, rispettivamente, -56 da -54, e a -10 da -8.



I giudizi sul bilancio familiare non si modificano rispetto al mese precedente, mentre le opinioni sull'opportunità attuale di risparmio registrano una diminuzione così come le opinioni positive sulle possibilità future e le valutazioni sull'opportunità di acquisto di beni durevoli. I consumatori giudicano l'andamento recente dei prezzi al consumo in aumento (il saldo passa a 9 da 4) mentre per quel che concerne le attese sull'andamento dei prezzi, questi migliora lievemente a -25 da -26 del mese precedente.



Ultimo aggiornamento: 18:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma