Istat: cala la fiducia dei consumatori a luglio

Giovedì 24 Luglio 2014
Istat: cala la fiducia dei consumatori a luglio

Consumatori italiani sempre meno fiduciosi. E' quanto rivela l'Istat che oggi ha reso noto l'indice del clima di fiducia dei consumatori tricolore che nel mese di luglio è sceso a 104,6 da 105,6 del mese precedente.

Il dato arriva dopo che l'istituto di statistica ha snocciolato i dati del commercio al dettaglio che è stato in discesa. L'Istat spiega che il peggioramento del clima di fiducia, seppure lieve, riguarda tutte le diverse componenti: a cominciare da quella economica che scende a 114,6 da 116,3 mentre quella riferita al quadro personale diminuisce a 101,2 da 102,2. A livello territoriale il clima di fiducia aumenta nel Nord-Ovest e diminuisce nel resto delle ripartizioni fa notare ancora l'Istat. L'indice riferito al clima corrente diminuisce a 104 da 104,5. Stessa sorte per quella del clima futuro che scende a 106,3 da 107,2 . Riguardo alla situazione economica del Paese, i giudizi sulle condizioni attuali restano stabili, mentre per le attese si rileva un peggioramento. Quanto alla disoccupazione si attendono aumenti a 53 punti dai 50 precedenti. Sui giudizi e le aspettative sulla situazione economica della famiglia, l'Istat spiega che questi diminuiscono passando, rispettivamente, -56 da -54, e a -10 da -8.

I giudizi sul bilancio familiare non si modificano rispetto al mese precedente, mentre le opinioni sull'opportunità attuale di risparmio registrano una diminuzione così come le opinioni positive sulle possibilità future e le valutazioni sull'opportunità di acquisto di beni durevoli. I consumatori giudicano l'andamento recente dei prezzi al consumo in aumento (il saldo passa a 9 da 4) mentre per quel che concerne le attese sull'andamento dei prezzi, questi migliora lievemente a -25 da -26 del mese precedente.

Ultimo aggiornamento: 18:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA