Autogrill sbarca in Cina: 10 punti vendita negli aeroporti di Pechino e di Sanya entro il 2015

Mercoledì 1 Aprile 2015
Autogrill sbarca in Cina. Attraverso la controllata HmsHost International, il gruppo italiano ha siglato due accordi per l'apertura entro il 2015 di 10 punti vendita negli aeroporti internazionali di Pechino e di Sanya. Autogrill, si legge in una nota stima ricavi complessivi per 50 milioni di euro nell'intero periodo di durata dei due contratti, nei prossimi sei anni.



A Pechino le attività saranno gestite in joint venture con Huazhuo1, importante operatore locale nel settore food & beverage aeroportuale. I 6 locali genereranno complessivamente ricavi stimati pari a 44 milioni di euro nei 6 anni di durata del contratto.



Nello scalo di Sanya, una delle principali mete turistiche del Paese, il Gruppo ha siglato una partnership con Cosmos2, player cinese che vanta un'esperienza pluriennale nei settori della ristorazione e del retail, per l'apertura di 4 locali: 2 punti vendita gestiti direttamente da Autogrill e 2 in sub-concessione. Da queste attività la società attende ricavi totali pari a 6 milioni di euro nel periodo 2015-2020. Ultimo aggiornamento: 2 Aprile, 14:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma