Moda, 5 look da vacanza: è l'estate dei sandali rasoterra, delle ciabattine e degli occhialoni

Moda, 5 look da vacanza: è l'estate dei sandali rasoterra, delle ciabattine e degli occhialoni
di Anna Franco
5 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Giugno 2021, 10:09 - Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 11:55

Capita, di recente, che gli inviti a qualche evento, festa o ritrovo siano accompagnati dal consiglio, rivolto alle signore, scritto o a voce, di indossare scarpe basse. Dietro, nessun vezzo di rendere tutti gli invitati meno svettanti, ma una raccomandazione dovuta a terreni impervi o, semplicemente, per far trascorrere a tutte momenti piacevoli. Insomma, con i recenti stop forzati, un po’ tutti, volenti o nolenti, hanno assaporato il frutto proibito della comodità, tra flip flop e piedi scalzi e, ora, issarsi nuovamente su tacchi iperbolici sembra un’impresa titanica. E in aiuto arrivano le passerelle, ma anche i vari influencer sui social. Questa estate, la scarpiera può essere popolata di sandali rasoterra senza per questo sentirsi in colpa con l’intero olimpo dell’estetica. Anzi, per le più intraprendenti, le classiche ciabattine con fascia larga sono un must non solo per affondare sulla sabbia, ma anche per saltellare sull’asfalto rovente. E sono sdoganate persino quelle in gomma, morbida e traspirante possibilmente, e con una forma che abbraccia la pianta del piede.

CHANEL

Già Chanel, con la sua collezione resort, aveva visto lungo, proponendo un paio di ciabattine che si abbinano perfettamente con l’arenile, ma che fanno la loro figura all’aperitivo estivo, se accompagnate insindacabilmente da una perfetta pedicure e dallo smalto adatto. Il modello è in paglia intrecciata, che massaggia delicatamente il piede ed è un buon ammortizzante per ogni passo, e ha la fascia ricamata con la famosa doppia C dorata. Abbinata una borsa secchiello. Uno stratagemma interessante per chi, suo malgrado, non vive sempre fronte mare. Se la scarpa fosse in compagnia, infatti, di una sacca over, che può ospitare parimenti tablet o telo e pareo, l’insieme sarebbe poco sfruttabile in un contesto urbano. Un esempio in tal senso è la borsa modello Book Tote di Dior. Ha dalla sua molti pregi: è ormai un evergreen della casa di moda, è molto capiente, è dovunque tanto ammirata, si può indossare a mano o a spalla ed è leggerissima, perché completamente ricamata. Le nuove cromie vitaminiche della collezione Dioriviera fanno il resto e mettono voglia di partire e di sorridere al solleone. Si può sfruttare al lavoro, come portatutto fuori dal solito circuito delle bisacce troppo seriose, per un giro di shopping, ma anche sotto l’ombrellone meritandosi il titolo di più chic del litorale.

AL RIPARO DAI RAGGI

Sempre in tema di sandali bassi, meglio non farsi mancare un modello con le cinghie che si arrampicano su per caviglia e polpaccio. Quello di Tod’s è in pelle marrone a listarelle con suola in corda. Lo si può immaginare su quei massi consunti dal sole e dallo struscio che segnano le stradine della Grecia o anche quelle dei piccoli paesi a picco sul mare che popolano il Mediterraneo. Da calzare con parei, abiti e gonne longuette o con quei vestiti freschi, estivi e svolazzanti che sono sinonimo di vacanza. L’importante è che le stringhe non vengano nascoste e risucchiate da orli troppo lunghi. D’estate, poi, alcuni accessori, oltre che per carezzare la vanità, sono anche indispensabili. Un cappello, ad esempio, da riporre in borsa dopo il tramonto, ma che permette di ripararsi da eventuali colpi di calore evitando che il volto diventi paonazzo. Il consiglio dei dermatologi è di sceglierne sempre uno che lasci respirare la cute per evitare problemi al cuoio capelluto, che, poi, si riflettono in indebolimento della chioma. In questo senso, è perfetto il modello di Borsalino, in paglia tricottata: semplice ed elegante, da abbinare davvero con tutto. Infine, un altro caposaldo della bella stagione sono gli occhiali da sole. Da scegliere grandi, avvolgenti, con quell’aura di mistero che può nascondere i segni di notti brave o uno sguardo furtivo. Quelli proposti da GCDS sono sinuosi e le lenti, delicatamente sfumate in viola, aggiungono un tocco affascinante ed esotico e possono essere portate per tutta la giornata. 

Le ciabattine in rafia

Ciabattine basse in rafia. Il piede è tenuto fermo dalla fascia in color naturale su cui risulta, ricamata in oro, la famosa doppia C. Abbinate a secchiello in pelle color nude di media grandezza con catenella dorata. La borsa si chiude perfettamente con un cordoncino.

Il cappello di paglia

Ovunque si possa essere, per le assolate strade di città. Fronte mare o in giro per i vicoli di un’isola misteriosa, un cappello può risolvere con leggerezza molti problemi, come tenere lontani colpi di calore o abbronzature dissennate del volto. Questo in foto è un modello bucket, il must del momento, in fresca paglia effetto crochet, che è un altro mood irrinunciabile, con tesa piccola e cinta in pelle intrecciata.

La borsa ricamata

La Dior Book Tote è stata avvistata sulle passerelle della griffe da non tantissime collezioni, eppure è già diventata un classico ammirato, amato e desiderato. Completamente ricamata e, quindi, più leggera, è caratterizzata dal motivo toile de jouy reverse in una fresca tonalità lime. Si può indossare a mano o a spalla e fa parte della collezione Dioriviera.

I sandali in pelle intrecciata

Nostalgia e profonda mancanza di vacanze in Grecia o in Costiera? Mentre le prenotazioni incalzano e si fanno più bollenti dell’aria, si può idealmente preparare la valigia. Must have i sandali bassi in pelle intrecciata con borchie metalliche e suola in corda e gomma, che evita gli scivoloni. Si allacciano intrecciando le stringhe, anch’esse in pelle marrone, attorno alla caviglia o al polpaccio.

Occhiali avvolgenti

Grandi, avvolgenti, fumè, per celare, ma non per nascondere completamente lo sguardo, questi occhiali da sole donano subito una leggera aria di mistero che non guasta mai. Il modello in questione, non a caso, si chiama Divah. Forma a farfalla in acetato, con costruzione geometrica del frontale e il logo con le stripes del brand.

© RIPRODUZIONE RISERVATA