Passoscuro, calci e ceffoni alla moglie:
marito violento arrestato dai carabinieri

Martedì 25 Febbraio 2020 di Gianni Palmieri
Passoscuro, calci e ceffoni alla moglie:
marito violento arrestato dai carabinieri
Una donna indiana di 37 anni, selvaggiamente picchiata dal marito, è stata salvata in extremis dai carabinieri di Passoscuro. La malcapitata era in terra, sanguinante e stordita, quando i militari dell’Arma hanno fatto irruzione nella casa alla periferia della frazione di Fiumicino dopo essere stati avvisati da alcuni vicini. L’energumeno, che avrebbe tentato anche di avventarsi contro i carabinieri, è stato arrestato per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia e portato nel carcere di Civitavecchia. Gli accertamenti hanno permesso di appurare che il 40enne indiano aveva precedenti penali. La donna è stata soccorsa dal 118 e ricoverata all’Aurelia Hospital per trauma cranico ed escoriazioni multiple, non corre pericolo di vita. Non sarebbe la prima volta che l’uomo avrebbe avuto atteggiamenti aggressivi nei confronti della moglie. Alla base delle liti potrebbe esserci folle gelosia, sfociata in ceffoni, pugni e calci. Ipotesi confermata da alcuni abitanti della zona che avrebbero spesso assistito alle scenate del marito anche in mezzo alla strada. La donna per paura non avrebbe mai sporto denuncia. Nel corso della stessa serata i carabinieri hanno anche fermato un uomo di 65 anni originario di Vasto ricercato. Sulla Aurelia, alla vista di un posto di blocco, aveva cambiato improvvisamente strada effettuando con la propria auto una manovra azzardata. I controlli hanno permesso di verificare che l’uomo era gravato da misura di sicurezza detentiva emessa dalla Procura della Repubblica di Roma per spaccio. © RIPRODUZIONE RISERVATA