Canili e denunce, l’appello al nuovo assessore Fiorini

Martedì 10 Settembre 2019 di Marco Pasqua
Canili e denunce, l’appello al nuovo assessore Fiorini
Non c’è solo il disastratissimo e dimenticato verde pubblico tra le priorità, anzi, le emergenze che il neo assessore, Laura Fiorini, sarà chiamata ad affrontare. Perché tra le sue competenze, ricade anche quel benessere degli animali che non sembra sempre essere stato in cima alle urgenze di questa amministrazione. Anche stando alle denunce che le associazioni degli animalisti presentano in continuazione. In particolare, sulle condizioni dei canili, in gestione, dal 2016, da parte di una società privata.

I social hanno documentato, in più di una occasione, i decessi di cani e gatti – sui quali la magistratura, sulla base delle denunce presentate, è stata chiamata a far luce. Ma non è l’unico rilievo mosso contro la struttura della Muratella, per citare quello che, più spesso, è finito nell’occhio del ciclone. «Le gabbie dove sono detenuti i randagi sono in emergenza sanitaria con gravi rischi di epidemia parvovirosi per mancanza di disinfezione – ricorda Rinaldo Sidoli, segretario dell’Alleanza Popolare Ecologista – Nel canile di Muratella non è presente né il numero di addetti (assunti) minimo, né sono presenti i due veterinari previsti dal bando. Per questo attendiamo risposte concrete da parte della nuova responsabile del Benessere degli animali». 
marco.pasqua@ilmessaggero.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma