Narvalo, il “cane unicorno” minacciato di morte: stop adozioni per paura di maltrattamenti

Narvalo, il cane unicorno minacciato di morte: stop adozioni per paura di maltrattamenti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Dicembre 2019, 19:11 - Ultimo aggiornamento: 19:27

Narvalo, il cane unicorno rimarrà nella clinica che lo ha salvato a causa delle numerose minacce di morte e sevizie di cui è stato oggetto sui social. A deciderlo è stata Rochelle Steffen, la fondatrice di Mac's Mission, l'associazione americana che aiuta i cuccioli bisognosi. La Steffen ha detto di aver ricevuto centinaia di domande di adozione, ma anche di aver temuto che qualcuno volesse solo sfruttare l'animale per il suo aspetto fisico.

Il cane unicorno esiste, ecco il piccolo Narvalo: il cucciolo con la coda in fronte

 

 
 
«Sui social c'è stato persino chi ha scritto che la testa di Narvalo dovrebbe essere calpestata con uno stivale perché Narvalo non è una creatura di Dio», racconta Rochelle Steffen. «Qualcun altro che la coda era una delle corna di Satana». Per questo la decisione di non darlo più in adozione e di addestrarlo come cane da pet therapy.  «Radiografie e visita veterinaria hanno confermato che il cane è sano e che non c'è bisogno di un intervento chirurgico per rimuovere la codina sulla fronte»

© RIPRODUZIONE RISERVATA