Alimentari gestito da nigeriano chiuso a Treviso. «Insetti vivi all'interno delle confezioni»

Venerdì 7 Febbraio 2020
2

Chiuso dalla polizia un negozio di alimentari completamente abusivo gestito da un nigeriano. In vendita confezioni di prodotti alimentari con insetti dentro. Il negozio si trova in via Ronchese a Treviso e aveva gravissime carenze igienico-sanitarie: operava senza energia elettrica, esponeva confezioni di merce senza alcuna indicazione di scadenza, dalla provenienza misteriosa e dall'etichettatura illeggibile. E alcune confezioni avevano addirittura insetti vivi che si muovevano al loro interno.

Latte e formaggi da incubo, il Nas blocca tre caseifici in Abruzzo

La polizia si è mossa velocemente dopo le segnalazioni di alcuni clienti. Le gravi violazioni  hanno portato al sequestro dei prodotti e all'emissione di un verbale di contestazione con obbligo di chiusura immediata a carico del nigeriano 29enne, che dovrà - anzi: dovrebbe - pagare una sanzione di 2.500 euro. Il nigeriano è stato denunciato all'autorità giudiziaria perché le violazioni rilevate possono comportare danni alla salute dei clienti. Il locale è stato fatto chiudere immediatamente. Sempre su segnalazione dei clienti, la polizia ha controllato anche una vineria di San Liberale completamente abusiva: somministrava vino senza nessuna autorizzazione. Le violazioni sono costate a un cittadino residente in un Comune dell’hinterland una sanzione di 5.000 euro e l'emissione dell'ordinanza di chiusura dell’enoteca abusiva che ha così cessato l'attività.

Mense scolastiche fuorilegge: i Nas denunciano 21 aziende in tutt'Italia L'elenco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma