Teramo, morto Franco Graziani: fu professore e politico di razza

Teramo, morto Franco Graziani: fu professore e politico di razza
2 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Giugno 2021, 21:03

Lutto a Teramo. Si è spento all’ospedale Mazzini, dopo aver lottato contro una grave malattia, Franco Graziani, professore di lettere e già consigliere e assessore, sia comunale che regionale, oltre che massimo dirigente di diversi partiti dagli anni ’80 fino alla recente esperienza della campagna per le amministrative di Gianguido D’Alberto.

Graziani avrebbe compiuto 75 anni a luglio. Protagonista della Dc della fine degli anni ’80, quando le correnti erano la vera forza del partito, era considerato il delfino dell’avvocato Lino Nisii. Già allora faceva valere su tutti la stoffa di politico intelligente, intraprendente e acuto.

Tante le doti che lo porteranno lontano nella politica teramana, all’interno della Asl, al consiglio comunale di Teramo (dove fu più volte assessore) fino alla Regione Abruzzo, dove entrò nel 1990 da consigliere per diventarne assessore all’urbanistica.

La diaspora democristiana lo vide tra i primissimi dirigenti del Partito Popolare e poi vicino al centrosinistra attraverso altre esperienze politiche di sostanza ideologica, come coordinatore dello Sdi La Rosa nel Pugno nel 2006 e anche candidato all’assemblea nazionale del Partito democratico per la mozione di Ignazio Marino nel 2009.

© RIPRODUZIONE RISERVATA