Morto Gustavo Bruno, penna magistrale dello sport abruzzese

Morto Gustavo Bruno, penna magistrale dello sport abruzzese
di Alessandro Misson
2 Minuti di Lettura
Domenica 4 Dicembre 2022, 09:15 - Ultimo aggiornamento: 12:25

Ieri mattina all'Hospice di Teramo si è spento il giornalista teramano Gustavo Bruno. Nato a L'Aquila 72 anni fa, arci-teramano seppur d'adozione, con la sua verve pungente ha passato una vita nella stampa teramana, in particolare come firma del Messaggero, che lo ha reso famoso dopo l'esordio al Mezzogiorno d'Abruzzo e un più recente ritorno alla carta stampata su La Città.


Gustavo Bruno, oltre alla parentesi del lavoro da tecnico alla Mpa del nucleo industriale di Sant'Atto, da pubblicista ha attraversato anche il giornalismo digitale, da pioniere su emmelle.it e di recente su navuss.it e anche quello televisivo, prima come ospite fisso su Primaditutto a Teleponte e, più di recente, con Super J, dove fino al 10 ottobre scorso ha condotto la trasmissione televisiva Vetrina Biancorossa. Da giornalista si è occupato di cronaca bianca, di sport e soprattutto di calcio, ma anche di satira politica, di costume e dei fatti che hanno caratterizzato la teramanità.


Proprio nella penna pungente si era specializzato la sua cifra, anche con pillole distillate attraverso pseudonimi sui social network, che frequentava con assiduità per commentare i fatti cittadini raccolti direttamente dalla strada. Gustavo Bruno è deceduto per una grave malattia scoperta di recente e contro la quale nulla ha potuto. Ieri pomeriggio la sua salma è stata trasferita dall'Hospice in una casa funeraria a Villa Pavone dove alle 14,30 è stata allestita la camera ardente. I funerali sono in programma domani pomeriggio alle 15 nella chiesa del Risorto a Colleatterrato Basso, dove parenti, amici, lettori e semplici conoscenti potranno stringersi al dolore della moglie lascia la moglie Fernanda, della figlia Laura e dei due amatissimi nipoti.
Nel 2012 è stato insignito della Stella al merito sportivo del Coni, mentre nel 2013 fu premiato come maestro della comunicazione dalla Fratellanza Artigiana di Teramo. Oltre al lutto delle redazioni che lo hanno accolto, anche il Teramo Calcio ha deciso di scendere in campo listato di nero nella partita in programma oggi contro il Pianella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA