Si denuda sull'autobus e per strada: fermato

Si denuda sull'autobus e per strada: fermato
2 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Maggio 2021, 10:49

Per due volte mostra le parti intime in pubblico e per due volte viene portato al pronto soccorso dell’ospedale di Giulianova, in provincia di Teramo,  per valutare l’applicazione di un Tso (trattamento sanitario obbligatorio) che consiste in un ricovero coatto nel reparto di psichiatria. È successo ieri a Giulianova dove un nigeriano trentenne si è denudato per due volte tra lo stupore generale.

Non serve i caffè al bancone, barista aggredito e picchiato da due rom

La prima volta è successo alla stazione ferroviaria della città rivierasca. Lo straniero è salito sul pullman che porta a Tortoreto, sul bus ha avuto un battibecco con uno dei passeggeri e per giusta risposta ha pensato bene di abbassarsi i pantaloni e mostrare a tutti le parti intime, accompagnando il gesto con un smorfia, quasi una sfida. I passeggeri e l’autista hanno chiamato le forze dell’ordine segnalando il comportamento dello straniero che non ne voleva sapere di scendere dal pullman. Quasi subito è arrivata una pattuglia dei carabinieri cha ha identificato l’immigrato e, visto il forte di agitazione e i gesti sconnessi, lo ha condotto all’ospedale per verificare la possibilità di procedere con un Tso ma i medici hanno ritenuto che non vi fossero le condizioni per cui il 30enne è stato riportato alla stazione. Pareva tutto finito lì, ma poco dopo al centralino dell’Arma è arrivata una seconda segnalazione di atti osceni in luogo pubblico. Protagonista sempre lui, il nigeriano che si era messo a vagare per le strade, aveva suonato un campanello e quando una donna si è affacciata ha rifatto lo stesso gesto: si è abbassato i pantaloni e ha mostrato le parti intime. È’ stato di nuovo portato in ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA