Francesco Mammola e i Solisti Aquilani in concerto da Mattarella

Francesco Mammola
di Sabrina Giangrande
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Maggio 2022, 21:01 - Ultimo aggiornamento: 21:17

L'AQUILA Giovedì 26 Maggio Francesco Mammola e il suo mandolino, saranno protagonisti del concerto che si terrà a Roma al Palazzo del Quirinale (Salone dei Corazzieri) in occasione dell’incontro tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente della Repubblica Algerina, Tebboune.

Il  concerto sarà con i Solisti Aquilani diretti dal maestro Salim Dada. Oltre a Mammola, si esibirà anche Domenico Di Luzio alla mandola.

Mammola, un vero talento, nasce a Castel di Sangro nel 1989. Considerato un "enfant prodige", durante la sua infanzia ottiene grandi riconoscimenti e numerosi apprezzamenti da critici musicali. A seguito dei suoi studi con il maestro Fabio Giudice, si laurea con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “A.Casella” dell’Aquila.

Tra le decine di riconoscimenti nazionali e internazionali spiccano la vittoria del prestigioso Premio Nazionale delle Arti “Claudio Abbado”, l’assegnazione della medaglia di bronzo del Senato della Repubblica e della Palma Accademica da parte della Accademia culturale internazionale “S.Giovanni Crisostomo” per gli alti meriti artistici.


Nel Febbraio 2018 è stato inserito dal sito tedesco “Mandoisland” tra i migliori mandolinisti classici al mondo. A dicembre del 2021 è docente del Conservatorio dell’Aquila nella classe di “Mandolino tradizione”, diventando uno dei più giovani docenti d’Europa.

Nel corso della sua carriera si è esibito in Inghilterra, Germania, Lituania, Belgio, Città del Vaticano e sui più importanti palcoscenici italiani per centinaia di concerti, la maggior parte delle volte in qualità di solista. Degni di nota i concerti tenuti a Bruxelles, Vilnius, Berlino, Londra, Antwerpen, Charleroi, Plunge, Mons, nonchè Napoli, Roma e Milano. Sedi prestigiose come le Terme di Caracalla, i Musei Vaticani, Expo 2015, l’Istituto di Cultura Italiana a Londra, il Museo d’Italia a Piazza Navona, l’Ambasciata dell’Iraq presso la Santa Sede, Castel dell’Ovo (in occasione del trentennale della maison “Dolce&Gabbana”), il Museo Nazionale di Arte della Lituania, e innumerevoli teatri e sale da concerto in tutta Italia.

E’ direttore artistico e docente dell’Accademia musicale dell’Alto Sangro e da dieci anni collabora con il maestro Piero Mazzocchetti nei suoi tour nazionali ed internazionali.

Sabrina Giangrande 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA