Elezioni Abruzzo: ballottaggi nei cinque Comuni più importanti, ecco tutti i risultati

Elezioni Abruzzo: ballottaggi nei cinque Comuni più importanti, ecco tutti i risultati
di Stefano Dascoli
4 Minuti di Lettura
Martedì 5 Ottobre 2021, 10:01

L’AQUILA - Nessuna vittoria al primo turno: centrodestra nettamente avanti a Lanciano, centrosinistra in vantaggio a Francavilla, Sulmona e Vasto e il caso Roseto con l’exploit del civico Nugnes. Tutto si deciderà al ballottaggio nei cinque Comuni abruzzesi più importanti chiamati alle urne in questa tornata amministrativa. 

LANCIANO, PAOLINI SFIORA L'EXPLOIT

A Lanciano il candidato del centrodestra Filippo Paolini ha sfiorato l’elezione al primo turno: 9.981 voti per lui, con il 49,77%, leggermente al di sotto delle liste che hanno raggiunto il 51,51%. Il candidato del centrosinistra, Leo Marongiu, si è fermato a 8.459 voti, con il 42,18%. Uno scontro molto polarizzato, dunque, con la Lega che è arrivata all’11,7%, Fratelli d’Italia al 9,87%; il Pd a sostegno di Marongiu ha conquistato il 10,81%. Il resto lo hanno fatto praticamente le liste civiche. Il candidato del Movimento Cinque stelle Sergio Furia si è fermato al 5,08% con 1.019 voti. Il civico Ivaldo Rulli, infine, ha ottenuto 596 voti con il 2,97%.

VASTO, MENNA PRIMO MA SOTTO LE LISTE

A Vasto, con scrutinio ancora da completare in poche sezioni, l’uscente Francesco Menna è arrivato fino al 46,27% con 9.771 voti, leggermente al di sotto delle liste che hanno totalizzato  10.077 preferenze con il 50,59%. Sarà ballottaggio con il candidato del centrodestra Guido Giangiacomo, che ha conquistato 4.226 voti pari al 20,01%, anche in questo caso al di sotto delle liste che sono arrivate al 22,04%. Alessandra Notaro ha ottenuto un lusinghiero 18,21% con 3.845 voti e sarà decisiva, con il suo polo civico, per il ballottaggio. Bene anche Dina Nirvana Carinci, sostenuta dal Movimento cinque stelle e da due liste civiche: ha ottenuto 2.226 voti, pari al 10,54%. Angela Pennetta si è fermata al 3,74% e Anna Rita Carugno all’1,24%.

FRANCAVILLA, RUSSO IN GRAN VANTAGGIO

A Francavilla la candidata del centrosinistra Luisa Russo ha cullato la possibilità di vincere il primo turno: alla fine si è fermata al 48,56%, sostenuta dall’ottimo 14,15% della lista civica che faceva riferimento al sindaco uscente Antonio Luciani e dal 12,38% del Partito democratico. Sarà ballottaggio con il candidato del centrodestra Roberto Angelucci che ha ottenuto 4.073 voti, pari al 29,63%. Nel centrodestra Fratelli d’Italia primo partito con 1.142 voti e l’8,87%, seguito da Forza Italia con 1.123 voti e l’8,72%; male la Lega, solo 651 voti con il 5,06%. Livio Sarchese, sostenuto dal Movimento cinque stelle e da una lista civica ha ottenuto il 7,58%. Franco Moroni il 5,99% (3 liste civiche), Camillo Paolini il 3,93%, Moreno Bernini l’1,99%, Carmine Montebello l’1,19%, Gianluca Baldassarre l’1,13%.

ROSETO, SORPRESA NUGNES

A Roseto degli Abruzzi la sorpresa più grande è rappresentata da Mario Nugnes, che con il suo movimento civico è arrivato primo con 4.190 voti, pari al 30,81%; al ballottaggio l’ha spuntata per un soffio William Di Marco, candidato del centrodestra che per appena un centinaio di voti ha superato l’ex parlamentare Tommaso Ginoble. E’ finita 3.054 a 2.948, con una sezione da scrutinare ancora. Di Marco ha ottenuto il 22,46%, Ginoble il 21,68%. Il sindaco uscente, Sabatino Di Girolamo, sostenuto da tre liste, tra cui quella del Pd, ha ottenuto 1.827 voti con il 13,43%. Infine Rosaria Ciancaione, sostenuta da M5s e tre liste civiche, ha ottenuto 1.581 voti, con l’11,63%. 

SULMONA, CENTRODESTRA FUORI

A Sulmona, piuttosto a sorpresa, il candidato del centrosinistra Gianfranco Di Piero ha conquistato 5.094 voti, 877 in più delle liste che lo sostenevano, battendo il polo civico di Andrea Gerosolimo che si è fermato a 4.389 voti (34,16%). Proprio Gerosolimo è andato sotto le liste di 835 preferenze. Il centrodestra è rimasto fuori dal ballottaggio: Vittorio Masci ha conquistato 3.012 voti, fermandosi al 23,45%. Elisabetta Bianchi con una sola lista civica in appoggio ha conquistato 352 voti (2,74%I. Sul fronte delle liste il primo partito è stato il Pd con il 10,53%. Bene le civiche: sempre a sostegno di Di Piero va segnalato il risultato di “Sulmona libre e forte” con il 9,17%; nell’area di Gerosolimo “Sulmona al centro” ha conquistato il 9,27% e “Fare Sulmona” il 9,11%. Male i partiti del centrodestra: la lega ha totalizzato appena 934 voti, con il 7,58%; Fratelli d’Italia 634, con il 5,15%; Forza Italia solo 284 con il 2,31%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA