Chieti, fotografo scomparso da giorni
ricerche a tappeto in montagna

Chieti, fotografo scomparso da giorni ricerche a tappeto in montagna
di Gianluca Lettieri
2 Minuti di Lettura
Lunedì 12 Ottobre 2015, 09:57

CHIETI - Non c’è traccia di Valerio D’Ettorre, lo storico fotografo del Tempo sparito da una settimana. Il 59enne è stato avvistato l’ultima volta lo scorso 6 ottobre nei pressi del bivacco Fusco, sulla Majelletta, da una coppia di escursionisti. Ma le ricerche in montagna, che continuano ad andare avanti con una cinquantina di soccorritori, non hanno dato esiti, almeno fino alla tarda serata di ieri. La formale denuncia presentata da una nipote e dalla compagna di Valerio ha preceduto l’attivazione, da parte della Prefettura, del protocollo operativo delle persone scomparse. Sulle tracce di D’Ettorre ci sono i vigili del fuoco, i tecnici del Soccorso alpino del Cnsas, la Forestale, la Finanza e la Polizia. Alle ricerche partecipano anche le unità cinofile del Cnsas, che insieme alle squadre di terra stanno percorrendo in lungo e in largo la località. Le condizioni meteorologiche, in netto peggioramento, secondo il Soccorso alpino non lasciano presagire nulla di buono. Il vento e la pioggia forte potrebbero mettere in seria difficoltà l’uomo, che a detta dei conoscenti non è giustamente equipaggiato per trascorrere la notte all’addiaccio. Nel pomeriggio di ieri sono intervenute anche le squadre del Soccorso alpino e speleologico: i tecnici si sono calati pure nelle gole di Selva Romana. Ma Valerio, che conosce molto bene la località in cui è stato avvistato martedì scorso, non si trova. E con il passare delle ore cresce la preoccupazione di amici, parenti e colleghi. D’Ettorre, fotografo sempre in prima linea, con i suoi scatti ha raccontato la storia della città: dagli avvenimenti di cronaca a quelli di sport. La morte dell’amata madre, avvenuta una quindicina di giorni fa, lo ha segnato particolarmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA