ROMA

Roma, rapina in casa a Morena con taser elettrico: arrestati due romeni e un russo

Sabato 6 Giugno 2015
25
Hanno aspettato il rientro dei padroni di casa per fare irruzione nell'abitazione immobilizzandoli con un taser elettrico.

E' successo a Morena nella notte tra il 29 e 30 maggio scorso: dopo essersi introdotti nel giardino, hanno atteso il rientro della coppia e della figlia minore e poi sono entrati, immobilizzando il proprietario di casa e sua moglie con il nastro adesivo.



I tre, stranieri, si sono impossessati di alcuni gioielli ed orologi di valore, oltre che della modesta quantità di denaro presente in casa, per poi darsi alla fuga a bordo della vettura del proprietario, una Alfa Romeo Mito. Ma uno di loro, A.A., cittadino romeno, è stato trovato in possesso della refurtiva qualche sera dopo, intorno alla mezzanotte di ieri.



Gli agenti della Questura hanno quindi ricollegato l'uomo alla rapina e indirizzato gli altri due rapinatori, rintracciati poco dopo in località Castelverde. In loro possesso è stato trovato il taser elettrico, l’arma utilizzata per stordire le vittime, oltre ad alcuni oggetti provento della rapina. Il resto della refurtiva è stato poi ritrovato a casa degli arrestati: c'era anche una pistola bumper usata per scassinare le serrature.



Arrestati due romeni, A. A., di 27 anni, I. N. di 30 anni e un russo: I. I., di 28 anni, responsabili di rapina pluriaggravata in concorso, sequestro di persona, porto abusivo di armi e lesioni personali.

Ultimo aggiornamento: 14:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani