ROMA

Blatte nelle cucine, chiusi un ristorante e una pizzeria a Trastevere

Giovedì 11 Giugno 2015
7
Evasione, tavolino selvaggio, lavoratori in nero ma anche blatte nelle cucine: è la sintesi di una giornata di controlli della task force dei vigili nei ristoranti di Trastevere.



Il personale della polizia di Roma Capitale, Aequaroma e Inps ha controllato l'area di via della Lungaretta e zone limitrofe. Le verifiche documentali ed i sopralluoghi hanno evidenziato numerose evasioni di tributi non pagati, occupazioni di suolo pubblico non autorizzate e altre mancanze. Evasi 468.634,39 Euro per la TASI, 52.641,00 Euro di COSAP e 60.060,47 Euro di CIP per un totale di Euro 581.335,06.



Oltre alle evasioni accertate, nel corso della giornata sono state scoperte altre irregolarità e carenze igienico-sanitarie: chiusi un ristorante e una pizzeria per presenza di blatte nei locali e nelle cucine; a un altro ristorante è stata sospesa l'attività per il mancato rispetto di alcune prescrizioni da parte della Asl. Riscontrate inoltre due frodi in commercio, irrogati tre verbali per carenze igieniche all'interno dei locali e tre bilance sequestrate per scadenza del bollino di taratura. Altri titolari sono stati denunciati per irregolari immissioni in atmosfera dei vapori dalle cucine. Durante i controlli gli ispettori Inps hanno scoperto tre lavoratori in nero, per i quali non venivano quindi versati contributi da parte del datore di lavoro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani