Le pagine mai comparse su Wikipedia: da Gnomeologia a Orsotross ad Aeroneurophycosi

Martedì 19 Maggio 2015 di Alessandro Di Liegro
wikipedia
Tutti la usano e non sarebbe facile farne a meno: Wikipedia, la più popolare e democratica nonché gratuita enciclopedia del web, in cui qualsiasi utente può inserire o modificare voci di testo, con risultati, talvolta, esilaranti. E quello che è proprio il punto di forza del sito, ovvero la democraticità e l'open sourcing, è molto spesso anche il punto debole di una risorsa convincente ma non sempre affidabile al cento per cento, come del resto informano gli stessi autori con avvisi.



La redazione interna al sito ha il suo gran daffare per moderare un numero considerevole di pagine create dagli utenti: al gennaio del 2015, Wikipedia conteneva in totale più di 33 milioni di voci e 124 milioni di pagine, modificate 1 miliardo e 900 milioni di volte, inoltre contava 49 milioni di utenti registrati.

È lo stesso sito ad aver rilasciato una pagina che raccoglie tutte le pagine più divertenti create dagli utenti ma che, per evidenti motivi, non sono mai state accettate. Dalla pagina che intendeva esaminare la storia dei videogame nel 1933, a quella che indirizzava alla band Nine Inch Nails denominandola attraverso il sistema metrico decimale (nove once sono circa 22.86 centimetri).

Si va dalla Aeroneurophycosi, ovvero la malattia per cui si è sessualmente attratti dagli aeroplani, alla controversia fra Allah e i gattini, di cui una pagina voleva spiegare la genesi e l'esegesi della finta diatriba. Non possono mancare gli animali di fantasia come il Bearatross, che sarebbe un orso immaginario con le ali da albatross, e “Cavallucci marini gay”, o associazioni fantasma, come la Christian Wrestling Federation, in cui omaccioni se le danno di santa ragione facendosi il segno della croce.

Di sfondo storico e antropologico è la pagina “Prostitute morte nella cultura popolare”, mentre di spunto complottista è “Gli avvertimenti dell' Fbi alla Disney”. La “gnomeologia” sarebbe dovuta essere la scienza che studiava il comportamento degli gnomi, mentre l' ”Hamburgerology” è la religione in cui crede chi pensa che l'Hamburger abbia uno spirito divino.

Numerose le pagine che provano a rispondere alle grandi domande dell'umanità: “Come fermare un uragano”, “Come mangiare una noce di cocco” e “Come far credere alla gente di essere un mago”.

Anche la sezione “liste” offre numerosi spunti di riflessione: da quella che tenta di enumerare “le guerre pacifiste”, a quella sui “papà migliori del mondo” (con una sola voce al suo interno “il mio”), dalla lista delle “persone che non hanno nome” a quella, definitiva, “lista di ogni lista di Wikipedia che non contiene se stessa”, pagina che riporta al Paradosso di Russell. Ultimo aggiornamento: 20 Maggio, 20:46

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani