Fusione FCA-PSA, Elkann: «Rafforzato il nostro impegno per l'auto»

EMBED
«Da sempre, fin dagli inizi, noi abbiamo sempre partecipato allo sviluppo dell'automobile, come famiglia, ma anche in tantissimi altri settori di attività" e con le ultime operazioni «abbiamo rafforzato il nostro impegno per l'automobile. Avete visto FIAT con Chrysler prima e vedrete quello che diventerà FCA con PSA». Lo afferma il presidente di Exor e FCA, John Elkann, incontrando i giornalisti a margine dell'Investor Day della holding del gruppo Agnelli. «Se si guarda al peso azionario, si vede bene che noi saremo azionista di riferimento" del gruppo che nascerà con PSA, aggiunge Elkann, precisando che "anche in termini di governance, si vedrà che tutto questo è all'interno di ciò che è stato concordato». Il numero uno di Exor sottolinea che «se uno guarda i risultati di PSA in Europa e FCA in America, si rende conto della forza delle due società» combinate, mentre la presenza della famiglia in FCA-PSA come in Ferrari «potrà garantire la stabilità negli anni a venire», per i rapporti con la famiglia Ferrari e la famiglia Peugeot.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani