Rugby, l'Inghilterra cancella il Grande Slam alla Francia, l'Irlanda risorge con la Scozia

Rugby, l'Inghilterra cancella il Grande Slam alla Francia, l'Irlanda risorge con la Scozia
di Christian Marchetti
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Marzo 2021, 19:39

Il Galles si prenota per il Grande Slam? Inghilterra e Irlanda non stanno a guardare, regalando delusioni, rispettivamente, a Francia e Scozia. Sono soprattutto i Bleus a leccarsi le ferite, vedendo sfumare appunto quel Grande Slam che a Parigi manca dal 2010. Guai ora a perdersi il Francia-Galles che sabato prossimo chiuderà il Sei Nazioni 2021, così come sarebbe un crimine rinunciare al recupero tra Francia e Scozia, appendice da confermare per il 26 marzo. Forse.

INGHILTERRA-FRANCIA 23-20
Una meta a 3 minuti dal termine di Maro Itoje regala una vittoria scaccia-crisi e "Le Crunch", la sfida delle sfide tra inglesi e francesi. Apre le marcature il genio Dupont già al 2' (trasforma Jalibert). I padroni di casa reagiscono al 10' con la meta di Watson trasformata da Farrell e allungano dalla piazzola sempre con Farrell al 15' e al 20'. Sotto 13-7, gli ospiti accorciano con Jalibert alla mezz'ora, per poi sorpassare con la segnatura di Penaud, trasformata. È il 13-17 con cui si va all'intervallo. Nella ripresa Jalibert porta i suoi a quota 20, ma, prima Farrell, poi la già citata firma di Itoje (con i 2 addizionali di Farrell), concretizzano il controsorpasso.   

SCOZIA-IRLANDA 24-27
I 17 punti al piede di Sexton pesano non poco sul bilancio degli ospiti. Avvio tutto Irish: il capitano dei Verdi mette i primi 3 in cascina, poi la meta di Henshaw scava il divario sullo 0-8 in appena 8 minuti. Un piazzato di Russell accorcia e la stessa apertura scozzese trova la marcatura (trasformata) del momentano 10-8 alla mezz'ora. In chiusura di frazione, le due zampate di Sexton che valgono il 10-14. Sul filo anche il secondo tempo, che si apre con la firma di Beirne, trasformata dal proprio capitano, il quale porta a quota 21, poi a 24 al 55', gli uomini di Farrell. La Scozia non demorde e, tra 59' e 74', fa la voce grossa con Huw Jones e Hamish Watson: 24-24 con i punti supplementari di Russell. Ma la ciliegina sulla torta, al minuto 77, è ancora di Sexton: 24-27.

Classifica (tra parentesi la differenza punti): Galles 19 (+63); Irlanda 11 (+34); Francia 10 (+39 e una partita in meno); Inghilterra 10 (+5); Scozia 6 (+1 e una partita in meno); Italia 0 (-142).

© RIPRODUZIONE RISERVATA