Il Villalba non si ferma più. Leone
gongola: «Vittorie che danno forza»

Giovedì 28 Novembre 2019 di Alessandro Monteverde
La vittoria di domenica contro la Polisportiva Monti Cimini ha certificato il momento d’oro del Villalba di Diego Leone. Quinto risultato utile consecutivo a cui si aggiunge il passaggio del turno in Coppa Italia ai danni del Montespaccato. Un rendimento questo, che ha permesso alla formazione tiburtina di acquisire una posizione di classifica che rispecchia il valore di una squadra che sta ribaltando a suon di prestazioni, un inizio di stagione difficile. Per Leone non vi è dubbio, il lavoro settimanale paga eccome: “La chiave di volta di questo trend positivo lo dobbiamo sicuramente alle fatiche settimanali che i ragazzi portano avanti con grande dedizione. Sono contento perché i risultati arrivano e la fortuna sta girando dalla nostra. Dopo gli infortuni di inizio campionato, in cui abbiamo perso giocatori importanti come Giustini, stiamo raccogliendo quanto di buono ci aspettiamo. Concentrazione, sacrificio e gioco ci hanno permesso di battere la Monti Cimini, che è una squadra in salute ed allenata da un ottimo tecnico. Non è un caso che come contro il Montespaccato in Coppa Italia, dopo esser andati sotto di un gol, siamo stati bravi a reagire immediatamente e ribaltare il risultato a nostro favore. Questo è sicuramente indice di fiducia nei ragazzi”. Un bottino di punti necessario quello conquistato nelle ultime giornate che evidentemente sarà prezioso per i tiburtini, alle prese con un calendario che non consente di adagiarsi sugli allori: “Già da domenica incontreremo una squadra ferita ma con grandi qualità. Il Real Monterotondo Scalo è dichiaratamente una delle pretendenti alla vittoria del campionato, e di certo domenica vorranno tornare a far bene in campionato. Dobbiamo esser bravi nel trovare la giusta concentrazione per arginare la loro voglia di vincere. Sarà sicuramente una partita difficile, come quelle che ci aspettano, pensando a Unipomezia e Montespaccato, come prossime avversarie”. Un tecnico navigato e di esperienza come Diego Leone che da una visione del campionato di Eccellenza di grande livello non può che essere ascoltato: “Quest’anno credo che il livello del girone si sia notevolmente alzato. Sulla carta ci sono squadre costruite come delle corazzate, che magari stentano a venir fuori, ma sicuramente usciranno come protagoniste. Credo che questo equilibro iniziale favorisca la bellezza di questo girone in cui nessuna partita è scontata e ogni risultato può risultare decisivo ai fini della classifica finale”. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma